pozzuoli folk festival

Pozzuoli Folk festival, tra musica e dibattiti

Manca poco più di una settimana alla seconda edizione del “Pozzuoli Folk Festival” che si terrà sabato 28 Maggio presso Piazza a Mare. L’ evento, nato a Novembre dell’ anno scorso, ha ottenuto ottimi riscontri ed è il prodotto della volontà dei: Diversamente Giovani, Generazione Flegrea e NoiRe(si)stamoQui, tre associazioni che hanno a cuore la propria città e i ragazzi che ci vivono. “Il Pozzuoli Folk Festival nasce – spiega Enrico Dell’Aquila, uno degli organizzatori – dalla volontà di queste realtà di dare dei suggerimenti al Comune riguardo la creazione di un ufficio che dia la possibilità di creare eventi in maniera più rapida avendo a portata di mano la documentazione giusta per poter procedere oltre che ragionare su quel vincolo posto dall’ Ente riguardo la relazione dell’ impatto acustico“. Anche quest’anno alla manifestazione parteciperanno grandissimi artisti come Lelio Morra, Therivati, Alessio Bondi’, Gnut, Bandabardò e molti altri. “Abbiamo voluto fare un Festival folkloristico perchè volevamo collocare un certo paese ad una certa cultura che poi è quella nostra – sottolinea Dell’Aquila – La scorsa edizione abbiamo fatto esibire soltanto artisti napoletani, Francesco Di Bella era uno dei principali, questa volta invece abbiamo scelto artisti sparsi un po in tutta Italia ma che comunque rappresentassero la musica folkloristica“. L’iniziativa è economicamente supportata dai commercianti (tramite contributi) e dagli aperitivi organizzati per raccogliere fondi. “Al Comune non abbiamo chiesto nulla neanche per le sovvenzioni – ribadisce Dell’Aquila – Questa è una manifestazione che non peserà sul bilancio dell’ente locale. Ci siamo affidati alle nostre forze e all’appoggio dei cittadini e dei commercianti”. Un momento importante del festival saranno i Workshop, ovvero i dibattiti su alcune idee per migliorare Pozzuoli. Vi potranno partecipare tutti i cittadini: “Avere un buon riscontro da questi incontri ci farà più piacere di uno sul concerto – conclude Dell’Aquila – La nostra idea è quella di ricevere un confronto ed una risposta da parte dei cittadini sulle problematiche e le iniziative di Pozzuoli”.

 

 

 





Commenti