Bacoli, una battaglia vinta da tutti. Il Plesso le “Stufe” non chiuderà.

La battaglia di Monica Carannante per salvare il plesso scolastico le “Stufe” di Via Scalandrone cominciò a Novembre, ovvero quando venne a sapere che con la delibera n.75 del 26 ottobre 2016 il comune di Bacoli ne predispose la chiusura per un eventuale risparmio dovuto al suolo. Per questa operazione, il Comune potette intervenire tramite le delibere della Città Metropolitana che rendevano legittime le intenzioni del commissario prefettizio. Non era stato però messo in conto la volontà dei cittadini e il disagio che avrebbe creato una manovra del genere, considerando che: il plesso si trova in una frazione che raccoglie 2500 abitanti, si tratta di un luogo che crea aggregazione e socializzazione e infine, attrae le famiglie in una zona disagiata rispetto al centro della città. Il plesso scolastico le “Stufe” ad ogni modo resterà aperto. Monica Carannante con la sua associazione “Aurora Flegrea” e con l’ aiuto dell’ Assessore Lucia Fortini ed il vice Presidente della commissione scuola Maria Grazia Di Scala è riuscita ad evitare questa triste situazione. Sul suo profilo Facebook, scrive: “Con delibera Regionale N. 93,si attesta che il Plesso “Stufe” dello Scalandrone non chiudera’ – continua – Una Battaglia vinta da tutti!!Sopratutto da chi ha a cuore le sorti delle nostre scuole e in particolar modo della frazione dello Scalandrone”.

 

 





Commenti