Bacoli, lo sviluppo e i benefici dell’agricoltura

Al Parco Naturale dei Fondi di Baia si è tenuto un incontro sullo sviluppo dell’ agricoltura e del benessere che può garantire ai Campi Flegrei. Sono intervenuti: Giuseppe Orefice, Presidente della Slow Food Campania; il Dott. Gianluca Iovine, esperto di filiera agroalimentare; Ernesto Colutta candidato al Consiglio Comunale per “Diamo a Bacoli”; Margherita Rizzuto ideatrice del progetto “Campania per i bimbi” ed il candidato sindaco Salvatore Illiano. Lo scopo dell’incontro è stato quello di illustrare i benefici che l’agricoltura può dare a quest’area geografica visto le risorse di cui dispongono. Un quadro dettagliato l’ha dipinto Ernesto Colutta che si è soffermato principalmente sui paradossi che si presentano su uno sviluppo del genere: “C’è la possibilità di produrre alimenti salutari ma non bisogna arrivare ai prezzi dell’agricoltura di un’economia a grandi scale – continua – I nostri ristoratori danno da mangiare prodotti che non sono della nostra terra ma comprati altrove; infine, si creano relazioni tra consumatori e produttori . In tutto questo le famiglie sono sicure di ciò che acquistano“. Giuseppe Orefice ha spiegato che l’ associazione Slow Food propone modelli di agricoltura pulita e salutare, attraverso progetti di ricerca e iniziative di sviluppo ecosostenibili che danno anche valore al territorio. Prima di concludere il suo intervento, Orefice ha fatto una significativa richiesta: “Sfido la nuova amministrazione a dar ragione alle iniziative di Slow Food e a rendere concreto quello che propone“. Margherita Rizzuti invece ha proposto un’azienda multifunzionale che, oltre a creare legami tra consumatori e ristoratori, forma anche dei percorsi educativi. Insomma si è trattato di un argomento che racchiude sia lo sviluppo del paese che l’ imprenditoria e Salvatore Illiano pare abbia tutte le intenzioni di realizzare questi progetti.

 





Commenti