traffico bacoli

Caos e traffico, il disagio tra Bacoli e Pozzuoli.

Martedì 25 Aprile è stata un’ altra giornata festiva in cui a dominare sono state le lunghe code di macchine. In queste occasioni si sa, le persone escono per godersi un pò di sole, mangiarsi un panino sulla spiaggia o addirittura, approfittando delle temperature più calde, farsi proprio un bagno. Puntualmente in queste circostanze si verifica, nella zona flegrea e in particolar modo a Bacoli un disagio che non si è mai riuscito a gestire: il traffico. Questo paralizza diverse frazioni causando problemi da non sottovalutare anche a Pozzuoli: le strade  che portano all’ospedale Santa Maria delle Grazie che si incrociano con lo Scalandrone e Cuma, mentre troviamo i residenti di Lucrino completamente braccati, addirittura chi per trovare una via alternativa ha avuto serie difficoltà anche a Toiano. Bacoli, che con le sue spiagge di Miseno e Miliscola ma anche per i locali siti dietro la spiaggia Romana è diventato un enorme ingorgo. La circolazione a Baia, Cuma e Fusaro diviene impossibile. Il problema principale sussiste sulle emergenze. Mettiamo caso che una persona non dovesse sentirsi bene e si necessita di un autoambulanza, ci si ritroverebbe in una situazione davvero critica sia per l’ andata che per il ritorno. Proprio la frazione di Lucrino è un esempio lampante che non ha vie di “fuga”. Da oggi è iniziato il ponte del primo maggio e si prospettano giorni di caos. Sono anni che si cerca di trovare una soluzione a questo problema del traffico che, come un orologio svizzero, si presenta  in queste festività.

 

 





Commenti