Bello il mini stadio Mazza con i lego

Il calcio ed i lego sono due passioni che caratterizzano migliaia di italiani. Con il “pallone” si gioca ovunque, a tutte le età, con i “mattoncini” colorati ci si svaga da soli o in compagnia, si libera la fantasia, l’ingegno. La creatività è stata alla base dell’iniziativa pensata, pianificata e concretizzata, in pochi mesi, dal signor Andrea Bianchi ed i suoi amici (Simone e Martina Passarini, Roberto Ricci e Franco Dall’Aquila). Grande appassionato delle “costruzioni”, di questo sport di squadra e grande tifoso della Spal, lo scorso maggio, il signore ha deciso di voler “realizzare” in scala 1:100 lo stadio Paolo Mazza. Ha sottoposto l’idea al club biancoazzurro che l’ha appoggiata, fornendo l’appoggio necessario, ovvero, una copia del progetto dell’ampliamento dell’impianto ferrarese (svoltosi in estate dopo la salvezza ottenuta nella serie A 2017/18) ed una stanza sotto la curva est dove poter “mettere insieme” i circa 30000 pezzi che, nel frattempo, erano stati reperiti. Ad ottobre è iniziata la fase due dell’operazione, cioè la “costruzione” del mini stadio. Ogni sera gli amici si ritrovavano (per circa 600 ore complessive) ed hanno incastrato tutte le parti sino ad ottenere un modello molto bello, affascinante, ma soprattutto tanto simile, fedele all’originale anche nei particolari: i 4 piloni per i riflettori, la copertura di tutti gli spalti, le gradinate hanno la medesima alternanza dei colori, le aree libere tra un settore e l’altro (con annesso bus della squadra locale nella zona riservata alla sosta), gli ingressi pedonali, i locali interni, la recinzione esterna (in alcuni tratti con il muro, in altri solo con le ringhiere), gli alberi che caratterizzano viale Piave. Un colpo d’occhio impressionante per chi conosce la versione reale (frequentandolo da tifoso, osservandolo da residente) dell’impianto sportivo, ma anche per i numerosi supporters, curiosi che lo stanno visionando presso lo “Spal Point” sito nel centro commerciale “Le Mura” dove sarà presente per l’intero periodo natalizio. Successivamente sarà programmato un tour per gli altri negozi partner della compagine ferrarese dislocati sul territorio cittadino. Un modo per coinvolgere la collettività che sta già rispondendo presente mostrando il proprio stupore, la meraviglia per quest’opera che accomuna il calcio ed i lego.

Che questo Natale vi travolga in un caloroso abbraccio, portandovi tanta allegria!!

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

FOCUS SULLA STORIA DI QUESTA TESTATA GIORNALISTICA

La nostra storia





Commenti