Sicurezza ponti, Occhiobello scrive agli enti proprietari

E’ stata indirizzata ad Autostrade per l’Italia, Anas, Veneto Strade e Rete ferroviaria italiana (Rfi) la richiesta di conoscere se sono in corso monitoraggi sui ponti e interventi finalizzati alla sistemazione delle infrastrutture. Durante la seduta del consiglio comunale, l’assessore ai lavori pubblici Davide Valentini, che ha firmato la lettera rivolta agli enti proprietari, ha risposto a un’interrogazione sullo stato di sicurezza dei ponti del territorio presentata dal gruppo consiliare Uniti per cambiare.

Al momento non abbiamo ancora ricevuto riscontro – ha spiegato Valentini -, anche il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti aveva richiesto un monitoraggio sullo stato di conservazione e manutenzione delle opere di viabilità, sul nostro territorio abbiamo otto collegamenti rispetto ai quali è giusto conoscere il livello di sicurezza, quale tipo di prevenzione verrà fatta e se saranno oggetto di manutenzioni. Non appena avremo chiarimenti da parte degli enti interpellati, riferiremo al consiglio comunale e ai nostri cittadini”.

I ponti e i viadotti che attraversano il Comune di Occhiobello, ma di proprietà di altri enti sono: cavalcaferrovia della tangenziale (Veneto Strade), ponte carrabile sul Po (Anas), ponte ferroviario sul Po (Rfi). Per quanto riguarda il cavalcavia sull’autostrada, la proprietà e la competenza della struttura sono di Autostrade per l’Italia, mentre la pavimentazione e le barriere sono a carico, a seconda dei tratti, di Veneto Strade, Comune di Occhiobello, Provincia e un privato.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

 

Che questo Natale vi travolga in un caloroso abbraccio, portandovi tanta allegria!!





Commenti