Intervento per migliorare il deflusso delle acque piovane

Il lavoro è a cura del gestore Acque Venete e interesserà il meccanismo idraulico di deflusso delle acque meteoriche in caso di forti piogge. Si tratta dell’installazione di una griglia automatica collocata nel bacino di laminazione di via Piersanti Mattarella, area creata nel 2014 e destinata a raccogliere l’acqua piovana in eccesso di buona parte di Santa Maria Maddalena.

La nuova griglia avrà un meccanismo ‘autopulente’ rispetto a foglie e residui in modo da evitare intasamenti che blocchino il deflusso delle acque: sarà così rimosso il materiale grossolano trasportato e la griglia avrà funzione di presidio alle elettropompe installate.

La necessità di ammodernare il sistema di smaltimento delle acque piovane si è presentata in occasione di acquazzoni molti forti che hanno creato disagi a Santa Maria Maddalena – spiega l’assessore ai lavori pubblici Davide Valentini -, con Acque Venete avevamo valutato, da tempo, che l’intervento al bacino fosse prioritario e così è stato, da parte nostra rimane l’intenzione di allargare l’area verde di laminazione includendo altro terreno per aumentare la capienza e la funzionalità del bacino”.

Il costo dell’intervento è di 90mila euro, di cui 58mila a carico del Comune e il resto di Acque Venete che, inoltre, spenderà altri 20mila euro per lo spostamento del tubo di scarico del depuratore. Il lavoro sarà concluso per la fine di febbraio.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti