Boom di visite per la mostra Winter Brick

Bambini, giovani e adulti affascinati dai set costruiti con gli storici “mattoncini colorati” danesi della Lego nel padiglione 5 della Fiera di Ferrara per la 2a edizione di “Winter Brick” (inserita nel calendario della tradizionale rassegna “Winter Wonderland – Natale in Giostra”). L’iniziativa è organizzata dall’associazione culturale Brickpatici che “promuove la cultura” di questo gioco come “momento di condivisione, amicizia, solidarietà, passione”. Finalità che si concretizzano con mostre come questa che sta riscuotendo grande successo (visibile anche domani, 13 gennaio, dalle ore 10 alle 22). Centinaia le persone di ogni sesso ed età che stanno guardando con attenzione, stupore, curiosità, ammirazione, meraviglia le location, le strutture che sono state realizzate negli scorsi mesi da oltre 70 appassionati dei mattoncini provenienti da tutta Italia. Le immagini statiche non rendono pienamente merito alla loro bravura, alla precisione, alla perfezione delle loro opere.

Super, per dimensioni (20×2 metri, con 100000 pezzi, 1000 minifigure) la città vintage degli anni ‘70/ ’80 / ‘90 con ben 100 edifici (abitazioni civili, ma anche officine, negozi), 200 veicoli che circolano sulle strade tra cui un ponte sospeso in stile statunitense, 15 treni che corrono sulle rotaie anche sopraelevate. In tema di “motori” in altre postazioni sono visibili camion (anche telecomandati) per trasportare sabbia, pali, macchine, gru, auto da corsa, motociclette, navi pirata, treni di vari periodi storici, aerei Questa sezione è piaciuta molto agli adulti che hanno apprezzato tanto anche gli omaggi ai monumenti simbolo, caratteristici delle principali città del mondo: Louvre, Arco di Trionfo e Tour Eiffel per Parigi, i bus rossi a due piani per Londra, la Porta di Brandeburgo per Berlino, il Ponte Morandi per Genova e per non dimenticare, la Fontana di Trevi per Roma, la Torre pendente per Pisa, la Casa Bianca per Washington, il Golden Gate per San Francisco, i grattacieli per Manila Bay, Las Vegas e New York (anche la Statua della Libertà ed il quartier generale dell’ONU), la Grande Muraglia Cinese. Con dimensioni maggiori, invece, sono stati riprodotti il Castello Estense (ma in stile vintage anni ’80) e lo stadio Mazza per Ferrara, la Villa Pisani Bonetti in provincia di Vicenza (la più importante opera giovanile dell’architetto padovano Andrea Palladio), un castello nero.

Ampio spazio è stato riservato anche alle “costruzioni” per i bambini con il Luna Park, l’Harry Potter World, diversi modelli di Bat mobile, riproduzioni di personaggi di film e cartoons come Mecha e Robot, Gundair,  la Fabbrica di Babbo Natale ed il villaggio natalizio (oltre 57000 pezzi e 766 mini figures) che è molto suggestivo, preciso, reale: la pista da sci con appassionati che eseguono la “discesa”, la seggiovia per risalire la montagna dove ci sono baite a sbalzo sul paese dove ci sono le case, la Chiesa, gli alberi addobbati, la ruota panoramica, il trenino che corre anche nelle gallerie.

Dopo aver visto tutti questi splendidi set c’è la possibilità di “mettersi alla prova” con i laboratori proposti dall’associazione di promozione sociale per la diffusione del gioco educativo “Sleghiamo la Fantasia”: per dare libero sfogo alla propria fantasia c’è lo spazio creativo, per imparare a riconoscere forme e colori per costruire divertendosi c’è la zona Duplo, nell’area monta e smonta è possibile sfogliare i cataloghi, scegliere una struttura, realizzarla e poi “romperla”. Nel ring “Lego Boost” si impara a realizzare i robot. Nel circuito Racer Off Road è possibile testare la personale abilità da pilota con tracciati ad ostacoli per mezzi cingolati.

Winter Brick è una grande occasione per le famiglie di stare insieme, in allegria, spensieratezza, di conoscerne altre, dialogare scambiando opinioni, consigli su questa passione che accomuna milioni di persone nel mondo. Minuti ludico ricreativi cui abbinare un pizzico di solidarietà sostenendo l’attività dell’associazione di volontariato Giulia Onlus che si occupa di bambini colpiti da patologie tumorali, fornendo un servizio di Oncologia e Psico-Oncologia Pediatrica con figure professionali in grado di accogliere e sostenere il piccolo paziente e la sua famiglia nel difficile cammino della malattia.

SULLA PAGINA FACEBOOK UFFICIALE “RISONANZE MEDIATICHE” E’ STATA PUBBLICATA UN AMPIA PHOTOGALLERY DEDICATA AI SET, ALLE STRUTTURE, AI MODELLI REALIZZATI INTERAMENTE CON I MATTONCINI LEGO

 

FOCUS SULLO STADIO MAZZA CON I LEGO 

Bello il mini stadio Mazza con i lego





Commenti