Disponibili contributi per l’imprenditoria femminile

“La nostra realtà economica è fatta anche di figure femminili che investono e affrontano la strada imprenditoriale in modo autonomo e coraggioso, invito pertanto a cogliere gli attuali finanziamenti dei bandi pubblici che accompagnano le piccole e medie imprese femminili”. È al bando regionale per l’erogazione di contributi alle piccole e medie imprese a prevalente partecipazione femminile, anno 2019 a cui fa riferimento l’assessore alle attività produttive Irene Bononi.

In scadenza il prossimo 18 aprile, il bando prevede la partecipazione di progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente. Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle categorie: macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica; arredi nuovi di fabbrica; negozi mobili; mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture; impianti tecnici di servizio agli impianti produttivi; programmi informatici.

Le iniziative, quindi, ammesse all’agevolazione dovranno essere concluse e operative entro il 9 dicembre 2019. E’ condizione che gli interventi siano realizzati e localizzati nel territorio della Regione del Veneto. L’agevolazione, nella forma di contributo a fondo perduto, è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione dell’intervento: nel limite massimo di euro 51mila corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari o superiore a euro 170mila, nel limite minimo di euro 9mila corrispondenti a una spesa rendicontata ammissibile pari a euro 30mila. Non sono ammesse le domande di partecipazione in cui l’investimento previsto comporti spese ammissibili per un importo inferiore a euro 30mila.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

https://bandi.regione.veneto.it/Public/Dettaglio?idAtto=3360&fromPage=Elenco&high





Commenti