ANTONIO BRESCIA

Quarto, Brescia passa subito al gruppo misto

Subito una sorpresa nel civico consesso di Quarto. Che qualcosa non quadrasse s’intuisce sin dal principio, osservando la distribuzione dei consiglieri. Al centro c’è il sindaco Rosa Capuozzo, gli assessori ed alcuni eletti del Movimento Cinque Stelle. Alla loro destra ci sono gli esponenti delle liste civiche “Insieme per Quarto” e “Forza Gabriele”, ma manca uno. Volgendo lo sguardo altrove è “scovato” seduto accanto a Luigi Rossi, alle spalle dei due Santoro. Sarà un caso? Sarà una posizione temporanea per scambiare qualche chiacchiera prima di iniziare la seduta? Nulla di tutto questo ed il motivo lo espone il diretto interessato. “Non mi iscrivo al gruppo “Forza Gabriele”, ma a quello misto – annuncia Antonio BresciaUna decisione condivisa con quanti mi hanno sostenuto durante la campagna elettorale. In alcune circostanze s’è verificato che le decisioni non sono state coordinate ed ho, quindi, ritenuto opportuno compiere questa scelta. Resto all’opposizione, ma la mia azione sarà costruttiva, propositiva, nell’ottica di una proficua collaborazione nell’interesse della collettività, delle esigenze della popolazione”. Una mossa che ha sorpreso i presenti, ma sinceramente non il sottoscritto che aveva assistito all’incontro pubblico voluto dai residenti di via Spinelli ed aree limitrofe. In quell’assemblea, tenutasi, prima del ballottaggio, nel salone del Centro Educativo Diocesano Regina Pacis, il signor Brescia aveva già manifestato l’intento di operare per il bene del paese e la sua disponibilità a condividere progetti con la candidata avversa (ovvero Rosa Capuozzo) qualora fosse diventata sindaco. Parole a cui ha fatto seguire un gesto concreto.

 

 





Commenti