Capuozzo “Quarto ha bisogno di una guida forte”

Il sindaco di Quarto ha ritirato le dimissioni. In un’aula consiliare gremita di giornalisti e di cittadini l’avvocato Rosa Capuozzo ha spiegato il “dietrofront” che è avvenuto entro il termine di 20 giorni concesso dal Testo Unico degli Enti Locali. “Una decisione presa senza fare calcoli – afferma – Il paese ha bisogno di una guida forte, senza colori politici. In questi giorni abbiano tenuto diverse riunioni in cui abbiamo considerato ed analizzato cosa era possibile fare di positivo per il territorio. Ci sono dei progetti da portare a compimento. L’impegno è assunto da me e dall’intera assise in cui non ci sono partiti politici. Ci sarà un costante contatto con le associazioni e con la gente perché il futuro riguarda tutti. Ci sono alcuni obiettivi urgenti: la riorganizzazione della macchina comunale per renderla efficace e trasparente, completare la tensostruttura, il complesso “Io gioco legale” di via Masullo e la pista ciclabile. Varare le prime misure del patto dei sindaci. Lo statuto dell’ente prevede una sede per le consulte e questa non c’è. Sarà istituita una commissione di garanzia e legalità. Vogliamo un reale cambiamento del territorio”. Tanti buoni propositi da concretizzare con il supporto di alcune liste civiche. “Noi collaboreremo nei modi che riterrà opportuno – annuncia il consigliere Gabriele Di Criscio (Insieme per Quarto) – Quarto è una città abitate da persone serie, oneste, laboriose ed, invece, è criminalizzata senza conoscere l’esito dell’ultima indagine aperta dalla Magistratura che farà il suo corso. Io sono onorato di poter fare qualcosa di buono per la mia gente appartenente a tutte le categorie (imprenditori, commercianti, artigiani, ecc..). Dobbiamo far crescere in modo armonico un territorio che era vivibile e può tornare ad esserlo”. Ha evidenziato il grande senso civico del sindaco che ha ricevuto gli auguri ed i complimenti anche di Giovanni Santoro (Uniti per Quarto). “A distanza di 20 anni si sta realizzando un mio progetto – annuncia – Le liste civiche hanno la meglio sui grandi partiti e sulle coalizioni che hanno fallito. Questa è una grande occasione”. Non deve essere assolutamente sprecata altrimenti il baratro sarà toccato e la risalita sarà quasi impossibile.





Commenti