ANNA PEROTTI 2

Anna Perotti è il presidente del consiglio

Anna Perotti è il nuovo presidente del consiglio. E’ stata eletta con 14 preferenze sulle 15 scritte (1 a Giovanni Santoro). “Mi ritengo di essere uno dei pochi presidenti che tiene conto di tutti e che non si è mai tirata indietro – afferma nel discorso pre votazione – Considero le vostre conoscenze politiche, sono pronta ad imparare da voi che mi auguro siate pronti a collaborare con me. Sono aperta a qualsiasi proposta”. Si impegnerà a garantire il buono e sereno svolgimento delle assise nelle quali dovranno essere varati atti utili a Quarto che ha bisogno di fatti concreti. Nella seduta odierna è stata approvata la nomina dei 3 revisori dei conti per il triennio 2016/19. Roberto Rivellini è il presidente del collegio comprendente Edoardo Maria Piccirillo e Diego Miranti. “Con la legge 142 del 1990 fu istituito quest’organo per garantire una maggiore trasparenza all’ambito economico degli enti locali – ricorda il consigliere di Insieme per Quarto Gabriele Di CriscioInizialmente i componenti erano scelti dal sindaco, ora dall’Ufficio territoriale di Governo della Prefettura mediante un sorteggio tra gli iscritti all’Ordine dei Revisori Contabili. Benvenuti a questi tre professionisti ed evidenzio che il dottor Rivellini ha già collaborato con il Comune dal 1991 al 1997. E’ una persona preparata che dette un contributo importante ed ora sarà rilevante anche in futuro”. Conosce la materia, ma soprattutto le dinamiche di un ente che ha bisogno di certezze, slancio, sana produttività. Nelle prossime settimane sarà ridefinito lo statuto ed il regolamento, con attenzione alle pagine relative alle commissioni che saranno riformulate. Nel frattempo è stato ufficializzato l’inserimento di Francesco Passaro in quella bilancio (al posto del dimissionario Rossi). Nella conferenza dei capigruppo prima e con una nota protocollata poi, il consigliere di Protagonismo Sociale ha indicato il nome e, pur essendo assente, oggi, in aula, la sostituzione è stata effettuata. Una formula sulla cui correttezza il consigliere di Forza Gabriele Vincenzo Biondi ha chiesto lumi al segretario comunale. “L’articolo 6 comma 7 del regolamento prevede che il gruppo consiliare designi un altro rappresentante. Non è specificato se in consiglio o in un’altra sede”, quindi, il modo usato è ritenuto valido. “Votiamo favorevole perché c’è una dichiarazione sottoscritta – precisa il consigliere di Uniti per Quarto Giovanni Santoro Diversamente non lo avremmo fatto”.





Commenti