Quarto, approvato il documento programmatico

Approvato il Documento Programmatico, ovvero, il testo con gli obiettivi che si è posto la nuova maggioranza. In aula, durante il civico consesso, il sindaco ne ha elencati alcuni:
– Riorganizzazione della macchina comunale
– Varo delle consulte per aumentare la partecipazione popolare
– Potenziamento della Polizia Municipale con l’assunzione di agenti stagionali
– Rivisitazione del Piano Generale Urbano Traffico
– Nuovo Puc con maggiore attenzione per i servizi e le sovrastrutture utili allo sviluppo
– Taglio delle spese superflue
– Riduzione del rischio idrogeologico
– Ampliamento e riqualificazione del cimitero e delle aree adiacenti
– Impiego a scopo sociale dei beni confiscati
– Recupero delle cave dismesse
L’avvocato Capuozzo ha integrato il suo programma con alcuni punti importanti del nostro e di quello di Santoro – sottolinea il consigliere di Insieme per Quarto Gabriele Di CriscioSe saremo coesi e convinti raggiungeremo risultati importanti nell’interesse della città. Daremo una svolta al paese oppure o creeremo le premesse per un futuro migliore”. “Amo il paese e – dice il consigliere di Uniti per Quarto Giovanni Santoroper questo mi sono adoperato per ricomporre il percorso che si era interrotto. Abbiamo evitato le elezioni anticipate che sarebbero state negative per una città che ha tanti problemi, in particolare di natura economica. Si è spesso parlato delle grandi entrate che non ci sono mai state. Si è andati avanti con prestiti ed ora l’orlo del baratro è vicino. Il nostro impegno sarà per ripianare le difficoltà”. Un tentativo di rientro del deficit che produrrà il pareggio in questa consiliatura o in quelle successive. Tentarlo è già un segnale che va evidenziato così come va specificata la posizione del gruppo Forza Gabriele. “Siamo all’opposizione, ma condividiamo questi punti che riteniamo importanti per il territorio e la sua gente – afferma il consigliere Vincenzo BiondiCi auguriamo che siano attuati nel prosieguo del mandato e che le buone intenzioni non restino tali. Noi saremo presenti e vigili”. Attento sarà il consigliere di Protagonismo Sociale Francesco Passaro che s’è, coerentemente, astenuto.

 

 





Commenti