Il servizio di trasporto urbano non sarà sospeso

Il servizio di trasporto urbano non sarà sospeso. E’ la novità annunciata dall’assessore al ramo, nonché vice sindaco, Andrea Perotti nell’assemblea pubblica sul tema, promossa dalla Cisl e dallo Spi Cgil, tenutasi in mattinata nell’aula consiliare. “Abbiamo avuto diversi incontri  in cui abbiamo detto cose chiare – ricorda – La nostra intenzione è di tenere queste linee di pulman, lottare con voi e non contro di voi. Nessuno si deve permettere di strumentalizzare politicamente questa situazione. Chi vi ha portato qua oggi era seduto con noi ed era informato. E’ stato distorto il pensiero dell’amministrazione che sta lavorando per trovare la copertura finanziaria. Stiamo dialogando anche con la ditta per trovare le modalità per far si che continui, da subito,  un servizio essenziale per la popolazione. Stiamo valutando tutte le opportunità possibili “..

Il contratto in essere scade domani, 30 giugno, e senza un nuovo accordo i bus resteranno nel deposito. Al momento non c’è nessuna proroga o nuova intesa scritta ed è questo che preoccupa i residenti, soprattutto delle zone periferiche (Monteleone, Viticella, Spinelli) che sono più distanti dal centro dove si trova il Municipio, l’ASL, la posta. Uffici che è complicato raggiungere senza un mezzo privato. La distanza è tanta e le alte temperature non consigliano di camminare a piedi. Sono le circostanze ripetute dai cittadini che hanno invitato la giunta ad andare a casa vista la non capacità di garantire un servizio essenziale. “Non c’è cattiva fede da parte di nessuno – sottolinea il consigliere di Uniti per Quarto Giovanni SantoroC’è la volontà di risolvere un problema gravissimo. Stiamo tenendo un rapporto credibile e disponibile con la Inibus che, da anni, ha operato in virtù di proroghe. Oggi, noi come altri comuni, viviamo una situazione diversa. La stiamo affrontando. La ditta deve darci rassicurazioni di impegno per luglio e non solo. Per alimentare queste linee devono entrare i soldi degli abitanti”.

Ruota tutto intorno ai soldi che sono pochissimi nelle casse dell’ente di via De Nicola ed il recupero dei crediti procede lentamente. Le spese sono molte e rilevanti. “Gli autobus continueranno a camminare – ribadisce in sala il sindaco Rosa CapuozzoCopriremo anche luglio ed agosto che sono mesi ritenuti morti da alcuni. Per noi non esiste questa differenza. La nostra posizione non è cambiata rispetto alle riunioni precedenti. Ritengo che quest’assemblea avrebbe avuto un valore maggiore se l’amministrazione non avesse mantenuto la parola data”. Così, finora, non è stato. Come dicevano i latini “verba volant, scripta manent” e, per evitare futuri fraintesi, in queste ore, si sta stilando un verbale dei vertici passati tra amministrazione e sindacati.

Nel frattempo non resta che attendere venerdì 1° luglio. “Voglio ribadire un concetto – conclude Perotti – Non c’è stato un taglio, ma un parere negativo ad una proposta di delibera che tagliava 50000 euro dal vecchio budget. Nella nuova programmazione che avevamo elaborato c’erano agevolazioni per gli anziani ed una navetta per Monte Sant’Angelo. Erano proposte per migliorare il trasporto urbano” che esiste da oltre 20 anni. Un restyling era necessario dopo i mutamenti demografici ed urbanistici. Sono stati sbagliati i tempi dato che il contratto scadeva, inizialmente, il 31 dicembre 2015 ed era già stato prorogato per non arrecare danni agli utenti in un periodo importante dell’anno.

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 





Commenti