Valido il consiglio comunale del 28 aprile scorso

Ancora una volta siamo qui ad invitare alcuni consiglieri a caricarsi di responsabilità delle proprie azioni. Il Tar Campania ha bocciato, nella giornata di ieri, il ricorso di Protagonismo Sociale, in cui si sosteneva la nullità del consiglio comunale del 28 Aprile scorso. Secondo il consigliere, nonché capogruppo di Protagonismo Sociale, Francesco Passaro, la seduta non sarebbe stata valida per la mancanza del numero legale e quindi dell’approvazione del bilancio che sarebbe stata, pertanto, falsata. Il TAR ci dà ragione, l’assise del 28 Aprile è a tutti gli effetti valida e come si evince anche dagli atti e dal resoconto stenografico, il numero legale vi era appieno. Facciamo notare anche che raramente il Tribunale Amministrativo entra nel merito del giudizio, in questo caso lo ha fatto a pieno, in prima udienza, chiedendo addirittura al consigliere Passaro, la condanna alle spese legali di € 1000,00. A tal punto, ci chiediamo se non fosse meglio utilizzare il tempo a propria disposizione per massimizzare i propri sforzi al fine di portare risultati al territorio. La mancanza di logicità sussiste nel dedicarsi a spenderne contro persone che non vorrebbero veder sottrarsi altro tempo nel doversi difendersi da chi, nonostante l’assenza costante in aula, continua a pronunciare accuse di illegittimità e mancanza di rispetto. A dispetto delle suddette, l’Assise ha, ancora una volta, dimostrato di aver esercitato bene il proprio dovere e nel pieno rispetto delle regole.
Ufficio Comunicazione sindaco di Quarto Rosa Capuozzo – Flavio Boldrini

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

 





Commenti