sicco-fattore

Sicco: incontro tecnico, nulla di più

La riorganizzazione della macchina comunale è uno degli argomenti ricorrenti nelle sedute del civico consesso locale. Un’operazione ancor più necessaria dopo la nomina del settimo assessore che necessita di collaboratori full time per svolgere adeguatamente il proprio ruolo. Un’urgenza che sembra sia stata compresa dall’amministrazione che pare abbia intensificato lo screening delle maestranze attuali. Nel mentre, su face book, è apparsa una foto che ha destabilizzato l’ambiente. Nella serata di ieri (alle ore 21 circa), infatti, il dottor Salvatore Fattore ha pubblicato un’immagine che ritrae lui ed il dottor Arturo Carandente Sicco in una stanza del Municipio. Abbinata ad essa la didascalia “siamo ancora qua… la giornata non è ancora finita… ci attende una lunga serata”. L’immagine è stata condivisa dal dottor Carandente Sicco che vi ha abbinato il commento “Ci vogliono in troppi. La qualità non è acqua”. Una frase che ha stuzzicato la fantasia di tanti residenti e, soprattutto dei giornalisti che conoscono la storia recente e più remota di Quarto. Ricordiamo, infatti, che sul finire della scorsa estate, il dottor Carandente Sicco sembrava il favorito per la delega di assessore ai fondi europei che, recentemente, è stata assegnata al professor Carmine Violante Scherillo.
Ho notato che quella foto ha destato l’interesse di molti – afferma il dottor Carandente Sicco – Non pensavo che ciò accadesse visto che sono il responsabile dell’Area Finanziaria e Tributi del comune di Villa di Briano (in provincia di Caserta). Da parte mia non c’è alcuna predisposizione ad una collaborazione professionale con l’ente di via De Nicola. Ieri ero al Municipio in rappresentanza del sindaco dr Luigi Della Corte. Con l’amico Fattore, funzionario al comune di Carinaro, eravamo lì per discutere con i colleghi delle possibili convenzioni che si possono stipulare tra enti locali. E’ stata una conversazione piacevole, interessante, ma lontana dai temi che tanti pensano”. E’ probabile che qualche opinione è stata scambiata sulle difficili condizioni economiche del comune di Quarto, ma nulla di particolare, specifico tanto più che bisogna attendere il pronunciamento della Corte dei Conti sul “piano di riequilibrio finanziario pluriennale della durata decennale”. Quel parere indicherà la strada da percorrere nei mesi venturi.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.





Commenti