ASL, la forte posizione della Cisl Quarto

Come sempre nelle attività di pubblica amministrazione non si riesce mai ad avere notizie certe di ciò che avviene nelle modifiche organizzative aziendali. A Quarto però una questione è certa: Il centro di diabetologìa non esiste più. Circa tremila persone in assistenza costretti a spostarsi da Quarto a Marano (dove è stato trasferito) con dispendio di tempo e denaro. Inoltre altra notizia, senza certezza fondata, si vocifera che la Struttura Asl andrà via dal “Palazzo di Vetro “. Come certezza è il fatto che il laboratorio prelievi sangue e urine è aperto due volte a settimana. L’ammalato deve dire al proprio corpo di non ammalarsi nei giorni in cui il laboratorio è chiuso. E gli anziani che non hanno chi li può trasportare in luoghi diversi? E le famiglie che non hanno la seconda auto che può condurli presso l’ospedale Santa Maria delle Grazie ? Altra nota dolente la mancanza di bus per gli ospedali. Diciamo Basta! Con notizie “volatili”! Vogliamo un confronto con il Direttore dell’Asl Napoli 2 nord e con l’amministrazione locale per avere chiaro cosa attende i cittadini di Quarto, città della Campania, regione italiana. Chiediamo il ripristino di una Struttura Sanitaria sul territorio nella pienezza delle funzioni operative. Un pronto soccorso nella città di Quarto. Dall’Amministrazione la revisione della convenzione regionale di appartenenza territoriale riportandola da Marano all’Area Flegrea .
Incontriamoci martedi 21 febbraio 2017 alle ore 17 nell’Aula Consiliare insieme all’Amministrazione Comunale, ai cittadini, alle associazioni, ai sindacati dei pensionati, ai sindacati categoriali e confederali di Cgil, Cisl, Uil, per l’interesse della salute pubblica nella nostra città.

 

COMUNICATO STAMPA CISL QUARTO

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi





Commenti