16641051_1625539857473134_1788357163927006912_n

VIRTUS A VALANGA SUL CASAL DI PRINCIPE

Vittoria incredibile per la Virtus Social Santa Maria Quarto che, oggi pomeriggio, al “Giarrusso” ha asfaltato gli avversari del Casal di Principe Primavera per 9 reti a 0. Partita praticamente mai messa in discussione, con Cavallo che in totale farà solo due interventi nell’arco di tutti i 90 minuti. A dir la verità la partita comincia con un pericolo per i padroni di casa: lancio lungo per Wijem, ma il pallonetto del numero 7 finisce di poco alto sulla traversa. Di qui in avanti ci sarà il monologo quartese. La spettacolare goleada comincia con il destro a incrociare di Trincone, che fa letteralmente ammattire Mennillo, suo diretto marcatore. Nemmeno si finisce di esultare che Vingelli mette dentro il pallone del raddoppio sugli sviluppi di una punizione calciata da De Angeli, lo stesso numero 9 firmerà la sua personale doppietta pochi minuti più tardi su assist del giovanissimo Fernandez. Il secondo tempo comincia com’è finito il primo: Ferrante prende un pallone sulla trequarti avversaria, serve Passariello che si inventa un tiro-cross che trafigge per la quarta volta il portiere avversario. Alla festa della Virtus partecipano anche Cacciapuoti, Lellero (entrambi su rigore), Casolare e Della Valle con la sua doppietta.
La partita finisce malissimo per gli ospiti con l’espulsione del capitano Sbardone e di Marino, quest’ultimo quando si vede sventolare il cartellino rosso colpisce l’arbitro Sorrentini da dietro e viene subito affidato ai carabinieri a bordo campo. Nessun risultato passivo, nessun provvedimento arbitrale e nessuna azione giustifica una reazione del genere. Con questo risultato, aspettando quello del Fulgor Cancello Arnone, la Virtus si stacca dall’ultimo posto in classifica e agguanta proprio gli avversari odierni. Per gli uomini di Tagliaferri, al secondo risultato casalingo utile consecutivo, finalmente si intravede un po’ di luce.

 





Commenti