DECRETO REGIONE

Spostamento diabetologia deciso a luglio

Se potevano esserci ancora dei dubbi sulla partecipazione di quasi tutta la platea politica di Quarto in quest’amministrazione comunale, questi sono stati dissipati dal modo con cui” ieri “il sindaco, in occasione dell’incontro con i cittadini, non ha concesso, pretestuosamente, la parola al consigliere Antonio Brescia dimenticando forse che prima di essere consigliere il sig. Brescia è un cittadino di Quarto. Il sindaco si sente molto sicura di se, visto che può tranquillamente giungere alla negazione del dibattito democratico. Fatta questa breve premessa, non ci sorprende che la comunicazione del direttore generale dell’ASL Napoli Nord 2 sia arrivata (come il cacio sui maccheroni) proprio il giorno e nel momento in cui si apriva il pubblico dibattito sullo spostamento del centro di diabetologia e l’ipotizzata chiusura della sede ASL di Quarto (con un suo leggero interessamento, il sindaco, avrebbe appreso che il contratto di locazione dei locali attualmente occupati dall’ASL scade presumibilmente tra un biennio). Anzi questo episodio rafforza la tesi del disinteresse del sindaco sul fronte sanitario, non doveva essere il dott. D’Amore il promotore di un atto di rassicurazione, anche se molto generico, nei confronti dei cittadini di Quarto, ma l’iniziativa doveva partire dal sindaco che per tempo doveva attivarsi presso i responsabili Asl per conoscere quali scenari e sviluppi potevano esserci sul fronte sanitario. Superfluo ricordare che il sindaco è l’autorità sanitaria locale e considerando i vari compiti che deve assolvere, nella veste di autorità sanitaria locale, dovrebbe esistere uno stretto e collaborativo rapporto con l’Asl di competenza ed i suoi dirigenti tale da conoscere con largo anticipo le varie decisioni. Infatti lo spostamento del centro di diabetologia non è frutto di una decisione di questi giorni, ma si ricollega al decreto della Regione Campania n.84 del 27/07/2016 pubblicato sul BURC n.54 dell’8 agosto 2016 con il quale si stabiliva in 59 il numero dei centri di diabetologia nella Regione Campania in ragione di uno ogni 100mila abitanti. Nello specifico Quarto e Marano vengono accorpati e la sede della diabetologia assegnata a Marano nella sua veste di capogruppo dell’ambito .
Sono più di sei mesi che si parla dello spostamento della diabetologia ed il sindaco lamenta di non essere stata avvisata. La invitiamo ad essere più attenta e vicina alla cittadinanza ed ai loro bisogni evitando di avallare proclami di tipo propagandistico esposti ai cittadini dal rappresentante sindacale (CISL) presente in aula riguardante la creazione in Quarto di strutture sanitarie complete, funzionali e magari di pronto soccorso, Cosa, augurabile, ma difficilmente realizzabile nel contesto del piano di riorganizzazione e razionalizzazione della spesa sanitaria in Campania.

 

COMUNICATO STAMPA MEETUP #QUARTO 3.0

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.





Commenti