Sono loro alla guida di Quarto

Una replica anche da parte nostra sulle acque mosse che in questi ultimi giorni agitano la politica quartese. Se, una forza politica o più, rappresentano un possibile scenario che potrebbe prospettarsi e prendono da subito le distanze, esprimendo il proprio dissenso e le misure concrete che avrebbero intenzione di porre in essere, la risposta dell’amministrazione dovrebbe limitarsi all’argomento. Invece si polemizza, anche con attacchi personali, e contemporaneamente si chiedono suggerimenti ed idee concrete. Premesso che sono loro alla guida della città e che per questo sono pagati, devono trovare loro le soluzioni ai problemi della cittadina. Ma, se anche dessimo dei suggerimenti e delle possibilità risolutive, resta il problema fondamentale che le nostre idee vanno in favore dei cittadini: scuole, manutenzione ordinaria delle strade, pulizia, illuminazione, sanità, risparmi di spesa e reperimento di fondi per tali operazioni. Non moltiplicazione degli assessori, maggiori spese per il segretario e altre figure lavorative (staff), lavori al cimitero, protocolli d’intesa sventolati come successi, salvo poi ritirarli. E non possono attribuirsi, neanche la paternità di progetti e lavori che sono stati effettuati o sono in corso d’opera in quanto essi vengono da progetti del passato e trovano copertura da fondi regionali, statali, europei etc. non certo da fondi del Comune. Infine una notazione, anche nelle critiche esiste qualcosa di positivo, ma l’amministrazione sotto questo aspetto nota solo l’osservazione critica, ad esempio nel nostro comunicato relativo alle strisce blu (sotto riportato) , a parte il nostro pensiero negativo, esiste una serie di input che dovrebbero essere osservati dall’amministrazione per la giusta valutazione economica del progetto e per evitare problematiche successive.

COMUNICATO MEETUP#QUARTO 3.0

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

IL COMUNICATO STAMPA DI GIOVEDI’ 23 MARZO

Strisce blu, dubbi su costi e criteri usati





Commenti