PROTEZIONE CIVILE COMUNALE 111

Nuovo vice coordinatore per la Protezione Civile Comunale

Novità in seno al gruppo comunale di Protezione Civile. Il dottor Gennaro Cappiello ha rinunciato al ruolo di vice coordinatore (mantenendo lo status di volontario) che è stato affidato al Maresciallo dell’Arma Giulio Intemerato. “E’ un onore aver ricevuto questa nomina – commenta – E’ un segno di attenzione, fiducia da parte del sindaco Rosa Capuozzo e delle istituzioni locali. E’ un riconoscimento importante e non privo di responsabilità. E’ un onere impegnativo in virtù del fatto che, al momento il coordinatore Mauro Di Vasta è fuori sede per motivi lavorativi, e quindi dirigerò direttamente il gruppo. Io posso essere una guida, ma senza la fattiva, concreta partecipazione e collaborazione degli operatori il mio ruolo è superfluo”. Un concetto che ha espresso anche nella riunione in cui il primo cittadino (accompagnato dall’assessore al ramo Donatella Alessi e dai consiglieri Gabriele Di Criscio e Vincenzo Di Pinto) ha formalizzato la sua investitura. “La mia idea di Protezione Civile si basa su 3 principi importanti: competenza, professionalità e buon esempio – annuncia il Carabiniere amante della lingua e cultura araba– Al di là del fatto che si parli di volontariato è importante saper dare risposte concrete ed idonee alle varie circostanze in cui saremo attivati, sia se si tratterà di situazioni di emergenza, sia di sensibilizzazione della collettività, sia di rappresentanza. Dobbiamo continuare ad essere un riferimento preciso, valido, credibile per i cittadini che conoscono bene questa divisa. Le potenzialità del gruppo sono enormi, ogni membro ha un bagaglio di conoscenze, di esperienze personali diverse dall’altro e le mette a disposizione del nucleo. L’unione non può che fare la forza di questo team”. Un quid rilevante in ogni attività che si svolge collettivamente: lavoro, ma anche sport, teatro, sociale, associazionismo. Dopo aver curato la comunicazione per una squadra di calcio siciliana (nella sua lunga parentesi lavorativa tra Palermo e la provincia dove ha tenuto diversi incarichi di comando e soprattutto operativi), lo scorso novembre Intemerato ha fondato l’associazione culturale La Voce che, poi, a febbraio ha organizzato una mostra fotografica che ha avuto un grande successo. “Sono quartese doc da generazioni – rivela – Ho sempre amato le mie origini, la storia locale, la cultura. Per molti anni sono stato lontano da questo paese, ma dal mio ritorno mi sono immerso nella vita di questa comunità ed area che è ricca di tutto, anche se poco noto, valorizzato. Con quell’evento abbiamo raccontato l’evoluzione sociale e territoriale di Quarto (dal 1931 ad oggi), non escludo altre iniziative oltre a questo nuovo percorso che sto vivendo con grande entusiasmo, passione e la giusta attenzione, concentrazione”. Le giuste caratteristiche per un’esperienza che arricchirà sia lui sia il gruppo che esprime “i più vivi ringraziamenti al dottor Cappiello per il suo prezioso contributo fornito” finora e per “l’importante lavoro per l’amministrazione ed il territorio” che continuerà a svolgere.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

A GIUGNO INTERVISTAMMO IL COORDINATORE MAURO DI VASTA E L’EX VICE GENNARO CAPPIELLO

Di Vasta: “Spirito di sacrificio e senso di squadra”





Commenti