muncipio bacoli bis

Josi Della Ragione “La maggioranza litiga per le poltrone”

A due settimane dall’elezione del nuovo Sindaco di Bacoli non vi è ancora traccia della nomina di un qualche assessore. Bacoli è ferma, immobile, con un Sindaco proclamato “a sua insaputa” e senza una squadra di governo.

Questo il commento su Facebook di Josi Gerardo Della Ragione:Ci rendiamo conto che la “maggioranza” di governo, da due settimane, è presa a litigare sulla spartizione delle poltrone. Un tema, si sa, “vitale” per il bene della città. C’è chi vuole il vicesindaco. C’è chi vuole l’assessorato ai Lavori Pubblici. C’è chi vuole la presidenza del Consiglio. Un po’ per il potere, un po’ per il “peso politico”. Ed un altro bel po’ per lo stipendio. Non sappiamo ancora quando Bacoli inizierà ad essere amministrata. Non sappiamo ancora quando si cominceranno a prendere decisioni chiare sui problemi più importanti che affliggono il paese. Sta di fatto che la città è immobile. Lanciamo però un appello al nuovo sindaco. È chiaro che senza il supporto elettorale di chi ha governato per decenni (con i risultati che già conosciamo) il nostro territorio, non avrebbe mai vinto le elezioni. È chiaro che senza il supporto elettorale di chi vive la politica (cambiando continuamente casacca) solo come difesa dei propri interessi e della propria clientela, il nuovo primo cittadino non sarebbe giunto, numeri alla mano, neanche al ballottaggio. Bacoli, però, non può essere una torta da spartire. Si anteponga la competenza, alle pressioni dei “soliti noti”. E si abbia il coraggio, così come annunciato, di non cedere a compromessi. Di non provare a sfamare, con poltrone e cariche, una “maggioranza” già spaccata in quattro o cinque fronde. Perché chi cede una volta, poi cede sempre. E non diventa succube, ma complice. Buon lavoro. Anzi, buona fortuna. E fate presto”.

COMUNICATO STAMPA FREE BACOLI

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 





Commenti