Ostacoli creati da chi parla di efficienza

Le parole del consigliere indipendente Di Pinto (link sotto riportato) non sono passate inosservate. In giornata è arrivata la replica scritta del gruppo consiliare M5S (Fontana, Di Mare, Lo Sardo, Buiano, Carotenuto, Pavia). “In merito alla nota stampa nella quale, tra le altre cose, trapela il malcontento per la lentezza della macchina comunale, facciamo notare che ostacoli all’approvazione dello Statuto sono stati creati proprio da chi parla di efficienza, qualità e velocità – affermano – Se è vero che la commissione statuto ha lavorato alacremente, è altrettanto evidente che, nel momento in cui il lavoro svolto e i solleciti stavano traducendosi in atti concreti, e cioè nella trasformazione in norma cogente degli emendamenti che i partecipanti alla Commissione speciale avevano con tanto impegno e dedizione predisposto, si è ritenuto più opportuno far venire meno il numero legale. Utilizzando uno degli arnesi propri della politica politicante, senza mai entrare nel merito delle questioni e concentrare le energie per dare dignità alla città di Quarto. Le distrazioni sono di chi, vedendo spuntate le armi per tenere sotto scacco una maggioranza e con essa una città, non si accorge neppure che per il bilancio e puc resta il lasso di tempo dei 5 giorni per la convocazione del consiglio comunale. E dimentica pure che fino a 24 ore che precedono la data del consiglio l’attuale regolamento consente di integrare l’ordine del giorno, senza che nessuno si sia mai strappato le vesti per il poco tempo a disposizione”.

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

LE CONSIDERAZIONI DEL CONSIGLIERE INDIPENDENTE

Di Pinto: “Uno scacco alla democrazia”





Commenti