QUARTOGRAD 27

Secone: “Il Giarrusso è casa nostra”

Il “Giarrusso” è casa nostra. Ripeterlo ancora una volta, l’ennesima, a gran voce. Il Quartograd ha le idee chiare ma in un’estate così torbida è facile fraintendere. Domenica scorsa, attraverso un comunicato, il presidente Secone rendeva note a tutti le condizioni del campo comunale, elencando i lavori di manutenzione svolti a proprie spese e gli altri interventi in programma. Difficile capire come sia stato possibile travisare le parole del presidente e ridurle in un semplice ma errato “il Quartograd non gioca al Giarrusso”. “Il Giarrusso è casa nostra e lo sarà per sempre. Inutile aggiungere altro. Lavoriamo ogni giorno per renderlo migliore e fruibile per tutte le altre associazioni. C’era il rischio che il comunale non ricevesse l’omologazione ma grazie ai nostri interventi questo pericolo è stato scongiurato.” Il manto erboso, infatti, è stato completamento ristrutturato. Il verde è tornato a splendere e le zone di campo più disastrate sono state ri-zollate e riqualificate con l’aiuto della dita P.M.S. che ha guidato le operazioni. Anche le porte, come già detto la volta scorsa, sono state aggiustate e riverniciate. L’ultimo step è rappresentato dalle panchine, per le quali il Quartograd è già a lavoro e a breve interverrà. Abbiamo fatto l’impossibile affinché il campo comunale non ‘morisse’. I lavori sono stati ben al di sopra delle nostre aspettative ma ce l’abbiamo fatta. Attraverso l’amministrazione comunale siamo in contatto con l’ufficio omologazione campi sintetici di Roma ed in particolare con i dottori Armeni, Rivellini e Radatti dai quali giungono notizie positive. Anche quest’anno giocheremo al Giarrusso e se a qualcuno la cosa dovesse creare problemi, se ne facesse una ragione. Il Quartograd non molla mai, dovreste saperlo.

UFFICIO STAMPA ASD QUARTOGRAD – GIANMARIA VARRIALE

 

Se leggi questo messaggio significa che hai letto l’articolo. Ora clicca sul google adsense inserito in questa pagina. Un gesto piccolo, veloce, gratuito per te, ma molto importante per noi.

 

IL PRECEDENTE ARTICOLO SULLE CONDIZIONI DELLO STADIO

Il Quartograd fa da se per la manutenzione del Giarrusso





Commenti