Il cittadino “vota” i servizi del comune

La valutazione dei cittadini partecipa alla misurazione delle performance dell’ente. È diventata permanente la possibilità per gli utenti, di esprimere il grado di soddisfazione rispetto ai servizi ricevuti. Sei gradi di valutazione (da pessimo a eccellente) per le sette aree in cui sono raggruppati gli uffici comunali (affari generali, ragioneria, servizi alla persona e comunicazione, gestione del territorio, urbanistica ed edilizia privata, polizia locale, finanze).

Nell’atrio del municipio, in delegazione comunale, biblioteca e nella sede della polizia locale, è stata collocata un’urna in cui inserire le schede: il cittadino, oltre a poter esprimere un ‘voto’, firmerà il modulo e indicherà i recapito per eventuali contatti.

Sono stati elaborati i dati relativi ai mesi di novembre e dicembre 2018: 31 le schede totali raccolte, le aree che hanno ricevuto valutazioni sono state affari generali e servizi alla persona, i giudizi emersi hanno oscillato tra eccellente e buono (i due livelli più alti).

Le schede dei cittadini concorrono a perfezionare la qualità dei servizi del nostro ente – spiega Angelo Medici, segretario generale del Comune di Occhiobello -, gli esiti delle valutazioni, i suggerimenti e gli eventuali disservizi segnalati vengono comunicati all’amministrazione, con cadenza almeno annuale l’esito delle segnalazioni sarà pubblicato sul sito internet istituzionale per assolvere all’obbligo della trasparenza amministrativa”.

Le valutazioni verranno tradotte in punteggio numerico, le schede anonime saranno tenute in considerazione solo per le proposte di miglioramento presenti e se contenenti segnalazione circostanziata di fatti verificabili.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

DOMENICA 26 MAGGIO CI SARANNO LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE AD OCCHIOBELLO. DI SEGUITO L’IMPEGNO DI QUESTA TESTATA GIORNALISTICA





Commenti