Bordin, Formaggi e Mollaroli in CambiamOcchiobello

Avviata con successo la raccolta firme di CambiamOcchiobello. Questa mattina esponenti della lista civica sono stati in piazza Matteotti dove sono stati presentati ufficialmente altri 3 candidati consiglieri: Lorenza Bordin, Oscar Formaggi, Mirko Mollaroli.

Lorenza Bordin, residente a Santa Maria, laureata in pedagogia e con un master in corso in gestione e sviluppo dell’intelligenza emotiva, lavora da 30 anni nel mondo della scuola. Oggi è insegnante nella scuola per l’infanzia statale di Occhiobello. “Educare significa accogliere ogni forma di intelligenza, di relazione e di opportunità – sostiene – Anche come consigliere vorrei contribuire alla condivisione, all’ascolto e allo sviluppo della nostra comunità. In particolare ritengo fondamentale salvaguardare e garantire il diritto allo studio dei più giovani, con una riduzione dei costi dei servizi educativi migliorandone invece la qualità, la disponibilità al confronto e l’innovazione degli stessi”. 

Oscar Formaggi, da sempre residente ad Occhiobello, laureato in ingegneria informatica nel 2006, dallo stesso anno lavora come specialista tecnico nel settore del trasporto pubblico e della mobilità. Da molti anni attivo nella politica locale e nei comitati cittadini, membro del comitato di gestione della biblioteca comunale, si è spesso occupato di temi legati alla cultura ed alla sostenibilità in progetti ed iniziative pubbliche. “Mi sono reso disponibile a portare il mio contributo a questa lista civica, nell’ottica del proseguimento di una attiva condivisione delle iniziative locali che in questi anni ho cercato di sviluppare, avendo sempre creduto nell’importanza della politica quale strumento di partecipazione del cittadino alla vita pubblica”.

Mirko Mollaroli, ha abitato per anni a Occhiobello ora risiede a Santa Maria Maddalena. Lavora da 20 anni in una storica ditta metalmeccanica di Santa Maria. “Questo mio vivere appieno nel comune, come residente, come genitore e come lavoratore, mi ha portato a riconoscere numerose problematiche in cui giace il paese. Penso, in particolare, al tessuto produttivo, che necessita di rilancio e innovazione dopo anni di immobilità. Fondamentale anche la tutela del decoro urbano, spesso trascurato dalle amministrazioni uscenti”. 

Molto positiva la risposta dei cittadini in piazza, che oltre a fermarsi a lungo per confrontarsi con i candidati e i sostenitori della lista, hanno consentito di raggiungere già il numero minimo di firme necessarie alla presentazione della lista. Ci sarà comunque modo per i cittadini di sottoscrivere le candidature e di incontrare i candidati anche mercoledì prossimo al mercato a Santa Maria Maddalena e negli orari di apertura della sede di via Trento.

UFFICIO STAMPA CAMBIAMOCCHIOBELLO

FOCUS SUL PROGRAMMA DELLA LISTA CIVICA CAMBIAMOCCHIOBELLO





Commenti