Da lunedì 24 giugno cantieri aperti su via Eridania

Cantieri aperti sull’Eridania da lunedì 24 giugno. Iniziano i lavori per la realizzazione di due attraversamenti pedonali che saranno posti all’incrocio tra l’Eridania, via Martiri di Villamarzana e via Bassa e di fronte alla scuola materna parrocchiale Nanetti. Si tratta di creare attraversamenti pedonali rialzati ‘protetti’, segnalati, illuminati e dotati di isola spartitraffico centrale che agevoli il rallentamento delle auto in prossimità delle strisce. I due attraversamenti serviranno soprattutto a raggiungere in sicurezza due edifici scolastici, la scuola materna e le scuole elementari di via Bassa. Il costo complessivo dell’intervento, finanziato con fondi comunali, è di 34mila euro Iva inclusa (di cui 29.226,04 euro per segnaletica e attraversamenti e 4.758,00 per l’asfaltatura). I lavori proseguiranno per circa una settimana e si svolgeranno con possibili restringimenti della carreggiata e l’ausilio di movieri per la viabilità.

Concluso l’allargamento del bacino di laminazione

Ampliato nella capacità di ricezione delle acque, il bacino di laminazione ha raggiunto una portata di 8700 metri cubi. Si sono conclusi i lavori di allargamento dell’area di via Piersanti Mattarella, una ‘vasca’ ricavata per ricevere le acque meteoriche in occasione di forti precipitazioni. Il terreno di proprietà pubblica ha subito dal 2014 a oggi una successione di ampliamenti fino all’ultima aggiunta di altri 2900 metri cubi, per fare fronte allo smaltimento dell’acqua piovana in eccesso: dagli iniziali 885 metri cubi, l’area negli anni è stata via via espansa fino, quindi, agli attuali 8700 metri cubi. In considerazione dei cambiamenti climatici e delle copiose precipitazioni che periodicamente accadono, il bacino si presta a convogliare le acque di diversi quartieri residenziali di Santa Maria Maddalena. Adiacente al lotto, si trova una griglia meccanica recentemente sostituita che agevola lo scorrimento delle acque meteoriche liberando il flusso da detriti e residui.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti