Mobilità sostenibile, firmato accordo per la sinistra Po

Firmata oggi a Venezia una convenzione fra la Regione e i Comuni capofila di progetti per piste ciclabili. A seguito di una precedente convenzione fra il Mit (ministero delle Infrastrutture e trasporti) e la Regione, le risorse del fondo per lo sviluppo e la coesione (Fsc 2014-2020) pari a un milione400mila euro, saranno indirizzate a favore di una mobilità sostenibile in ambito urbano.

L’assessore ai lavori pubblici Silvia Fuso ha firmato, alla presenza dell’assessore regionale alle infrastrutture e trasporti Elisa De Berti, gli accordi con la Regione affinché il sistema della sinistra Po abbia maggiori collegamenti ciclabili tra la strada arginale e i centri abitati.

Occhiobello è capofila per i Comuni di Melara, Polesella, Stienta, Papozze, Castelnovo Bariano, Ficarolo, Salara. Lo sviluppo dei percorsi ciclabili, grazie al fondo previsto, nasce da una progettazione del 2014 che portò un primo stralcio di interventi con cui vennero realizzati percorsi nel verde e segnaletica lungo la strada arginale.

Il piano operativo del fondo è diviso in sei ‘assi’ tematici, quello che riguarda Occhiobello e gli altri Comuni firmatari è il gruppo E orientato alla mobilità sostenibile in aree urbane e all’accessibilità da e per i nodi urbani. Saranno circa 16000 i chilometri di piste ciclabili che, sul territorio regionale, nasceranno dalla convenzione.

I Comuni veneti che, assieme a Occhiobello, hanno firmato gli accordi per l’attuazione del fondo sono Quarto D’Altino (Venezia), Costermano (Verona), Legnaro (Padova), federazione dei Comuni del Camposampierese (Padova), Castelmassa, Rovigo, Verona.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti