Fuso: “Un’area che arricchisce Occhiobello”

Mattinata intensa ad Occhiobello con due eventi dalla valenza diversa. In mattinata sono state ricordate le vittime dell’alluvione del 1951 (deponendo una corona di fiori). “Dobbiamo ricordare cosa accadde 68 anni fa e – sottolinea il sindaco Sondra Coizzi la grande solidarietà che questo territorio ha ricevuto, e da cui è ripartito, perché nelle disgrazie esce la vera umanità che noi abbiamo il dovere di continuare a praticare”. Nel commemorare quest’anniversario il primo cittadino ha richiamato l’intervento dei barcaioli di San Benedetto Po che portarono soccorso a Occhiobello, mettendo in salvo quanto più possibile.

Poco dopo, in via Boccalara, all’ingresso del viale dei Nati, è stata inaugurata un’area con attrezzature sportive, alberi, percorsi pedonali, illuminazione, spazio pic nic. L’intervento, finanziato dalla Regione per 100mila euro, si orienta verso via della Pace potenziando il collegamento nel verde sul lato di Santa Maria Maddalena. Oltre alle risorse venete, la ditta Eurovo è intervenuta per una forma di ‘misura di compensazione ambientale’, dovuta alle prescrizioni rivolte all’azienda a seguito del decreto di valutazione di impatto ambientale (Via) del 2016. La ditta, pertanto, ha finanziato le attrezzature fitness per 15.250 euro, tre punti luce e collegamenti elettrici. “In un giorno in cui rammentiamo il nostro passato – ha l’assessore ai Lavori pubblici Silvia Fusoconsegniamo ai nostri cittadini qualcosa per il futuro che arricchisce e qualifica una delle aree più belle e frequentate, ringraziamo la Regione che ha finanziato il progetto e l’Eurovo che ha partecipato completando l’opera con le attrezzature”.

In base alla convenzione, il Comune si impegna nella gestione, manutenzione e allestimento della videosorveglianza nell’area. L’area fitness inaugurata è il quinto stralcio che amplia la fruibilità del verde a ridosso della zona golenale collegando di fatto Occhiobello a Santa Maria Maddalena. Per la ditta Eurovo, è intervenuto l’amministratore delegato Ireno Lionello che ha ribadito la volontà di essere presenti sul territorio in iniziative analoghe.

Alla manifestazione hanno partecipato amministratori, consiglieri, autorità militari e diverse associazioni di volontariato (Protezione Civile Comunale, Volontariato Occhiocivico).

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

Il primo articolo su Occhiobello pubblicato sulla testata giornalistica Risonanze Mediatiche fu proprio il ricordo dell’alluvione tenutosi un anno fa. E’ possibile rileggerlo cliccando su





Commenti