Vicina la ZLS del Polesine, raggiante il sindaco Coizzi

Il Ministro per il Sud e per la Coesione Territoriale Giuseppe Provenzano ha presentato un emendamento alla Legge di Bilancio per istituire una Zona Logistica Semplificata rafforzata per il porto di Marghera e l’area del Polesine. Una formula che garantirà a queste zone gli stessi effetti, benefici, agevolazioni, vantaggi fiscali della ZES (la Zona Economica Speciale che, in base alla legge emanata nel 2017, sarebbe idonea solo per il Meridione) richiesta, da tanti mesi, a gran voce dalla Confindustria Venezia Rovigo e dagli amministratori locali. “E’ la strada più efficace per – afferma – dare una risposta immediata ad un territorio che sta vivendo ore difficili ed i cui sindaci abbiamo incontrato recentemente per avviare l’istruttoria”. Al vertice romano c’era anche il sindaco di Occhiobello. “Sono contentissima, soddisfatta ed orgogliosa che quest’opportunità stia per diventare reale, concreta – dichiara Sondra CoizziGrazie a questa legge il nostro paese che è ricco di risorse umane, capacità, potenzialità importanti, ma purtroppo, inespresse tornerà ad essere interessante, buono per quelle società che vogliono insediarvi loro impianti, strutture. In questo modo loro avranno un ritorno economico derivante dalla produzione, dal fatturato e per la collettività (giovani e meno), invece, ci saranno nuovi sbocchi occupazionali. Tanti cittadini che, oggi, sono costretti ad emigrare potranno restare ad Occhiobello e, qui, costituire la propria famiglia. Ciò, di riflesso, garantirà ricchezza per le altre attività commerciali e non che già operano nella nostra zona”. Si innescherà un circuito che porterà serenità, benessere, gioia di vivere.





Commenti