Coizzi: “Tanto lavoro da fare, ma le soddisfazioni ci sono”

Parole chiare, belle, sincere, istituzionali, ma anche un po’ fuori dagli schemi classici sono state pronunciate dal sindaco di Occhiobello nella tradizionale conferenza stampa di fine 2019. “E’ stato un anno molto importante in cui, dopo le elezioni di giugno, è iniziato un periodo nuovo per la comunità – esordisce Sondra CoizziNon è stato un avvio semplice perché sono “giovane” della politica avendo alle spalle solo un quinquennio da consigliere di minoranza ed ho subito dovuto affrontare due questioni rilevanti come i consigli d’amministrazione delle partecipate e la Zona Logistica Speciale Rafforzata. Quest’ultima, impostata dalla precedente amministrazione, mi ha messo in contatto con colleghi veterani ed altri nuovi ed è stato un bel banco di prova. S’è creato subito un bel rapporto e sul tema posso assicurare che l’intesa è massima, totale. Personalmente ho sempre creduto in questo progetto e farò tutto il possibile affinché si concretizzi, agevoli gli investitori contribuendo al rilancio economico e dell’immagine della nostra città che ho riscontrato essere collegata ancora soltanto all’alluvione del 19… e non alle altre caratteristiche, peculiarità, bellezze che ci sono”. Aspetti che dovranno essere valorizzati con il contributo di tutti: istituzioni, associazioni, residenti ed organi di informazione che “sono una forza significativa, uno stimolo ed un supporto, per ogni comune – sottolinea – I giornalisti svolgono un lavoro encomiabile ed auguro loro buon anno. Lo stesso auspicio lo rivolgo ai dipendenti del Municipio che stanno operando benissimo, sopperendo alle mancanze per il turn over non ultimato. Per i cittadini desidero un 2020 di serenità, prosperità, fiducia in loro stessi e negli altri, ma soprattutto di maggiore dialogo, solidarietà, fratellanza. Vedo, ascolto e leggo di tanti episodi di cattiveria gratuita. Infine esorto tutti al buon senso e nell’uso dei fuochi d’artificio che sono sicuramente belli, festosi, ma pericolosi per l’incolumità delle persone e spaventano gli animali”. Cani e gatti, in particolare, tendono a nascondersi dove ritengono di essere protetti dal rumore fragoroso di petardi ed altri “botti” che, inoltre, ogni Capodanno generano in Italia feriti e morti. Non vale la pena danneggiarsi per pochi istanti di super gioia, allegria. Questi sentimenti possono essere frutto di altre circostanze belle, di grande interesse, come la futura cittadinanza onoraria a Liliana Segre (superstite dell’Olocausto, attiva testimone della Shoah italiana, senatore a vita “per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale”). “E’ un appuntamento cui tengo particolarmente – rimarca Coizzi – E’ una donna forte, coraggiosa, un simbolo delle molte minoranze che, ieri ed oggi, nel mondo sono vittime di forme ingiustificate di odio. Una signora che può insegnare tanto alle nuove generazioni cui sono particolarmente legata ed a cui sarò sempre attenta”. Il primo amore non si scorda mai ed anche tramite i ragazzi è entrata in contatto con l’universo dei social media: facebook, twitter, instangram che, ormai, sono un mezzo di diffusione di tutto: stati d’animo (positivi e negativi), notizie belle e brutte. “E’ interessante constatare l’impatto che hanno sulla vita degli individui – evidenzia – Molti li hanno e li usano frequentemente per esporre qualunque cosa. Su facebook ho ricevuto centinaia di richieste di amicizia ed altrettanti messaggi da uomini e donne che, poi, ho incontrato così come colore che sono giunti direttamente in Municipio. C’è voglia d’interfacciarsi con il sindaco anche da parte di alcuni che inizialmente erano miei detrattori ed oggi mi manifestano stima, vicinanza. Le chiacchierate “live” ed i messaggi virtuali mi danno la possibilità di avere un quadro molto ampio e sempre aggiornato del territorio, delle esigenze dei residenti cui ho dato risposte che so non piacere a tutti”. E’ il gioco delle parti tipico di quest’ambito ad ogni livello così come le critiche che appartengono pure ad altri settori (anche frivoli come lo sport, la musica). E’ un pezzo della vita di ognuno di noi che corre veloce, frenetica, fagocitando certe occasioni che andrebbero trascorse in maniera più lenta, godendole. “Sono consapevole che c’è tanto lavoro da fare, ma le soddisfazioni ci sono ed arriveranno ancora – conclude – Ciò non mi distoglierà mai dal confronto con le associazioni attive sul territorio che svolgono funzioni rilevanti e con i cittadini. Presto allestiremo un ufficio nella delegazione di Santa Maria Maddalena in cui, un giorno la settimana, potrò incontrare i residenti” così da accorciare le distanze con la frazione più popolosa del paese che vuole essere sempre più interessante, attrattivo.

LA GIUNTA TIRA LE SOMME DEL 2019 ED ANTICIPA PROGETTI PER IL 2020





Commenti