Agevolazioni per la promozione dell’economia locale

C’è tempo fino al 28 febbraio per richiedere contributi rivolti alla riapertura di esercizi chiusi da almeno sei mesi e per l’ampliamento di attività già esistenti, nei settori artigianato, turismo, commercio al dettaglio (limitatamente ai soli esercizi di vicinato e alle medie strutture di vendita) compresa la somministrazione di alimenti e bevande, fornitura di servizi destinati alla tutela ambientale, alla fruizione di beni culturali e al tempo libero.

I contributi sono previsti dal ‘decreto crescita’ (D.L. 30 aprile 2019, n. 34, convertito in legge il 27 giugno 2019) che stabilisce che il contributo erogabile sia rapportato alla somma dei tributi comunali dovuti dall’esercente e regolarmente versati nell’anno precedente a quello nel quale è presentata la richiesta. La norma, inoltre, ha definito che ogni Comune debba istituire nel proprio bilancio un apposito fondo, finanziato dal Ministero dell’Interno, ripartito tra i Comuni interessati.

Non potranno beneficiare del contributo coloro che subentrano a qualunque titolo, in attività già esistenti e precedentemente interrotte; le aperture di nuove attività e le riaperture, conseguenti a cessione di un’attività preesistente da parte del medesimo soggetto che la esercitava in precedenza o, comunque, di un soggetto, anche costituito in forma societaria, che sia ad esso direttamente o indirettamente riconducibile;

le attività di “compro oro”, le sale scommesse o quelle che al loro interno hanno apparecchi di intrattenimento.

“Siamo al fianco degli operatori commerciali del nostro territorio che – commenta l’assessore al bilancio Raffaele Ziosi hanno o intendono ampliare le loro attività oppure eventualmente riaprirle , tutto ciò nonostante il quadro normativo fornito dal ministero non sia ancora completo. Gli uffici sono a disposizione per informazioni e per raccogliere le domande”.

I modelli per fare richiesta di contributo e l’avviso sono pubblicati sul sito del Comune di Occhiobello.

www.comune.occhiobello.ro.it

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti