Riapre il nido comunale “La coccinella”

Riapre il primo settembre il nido comunale La coccinella di Santa Maria Maddalena. Come previsto dall’ordinanza 84 dello scorso 13 agosto della Regione Veneto, le attività dei servizi educativi per la prima infanzia rivolti alla fascia zero – tre anni, possono riprendere con regolarità.

L’amministrazione comunale ha invitato i genitori degli iscritti a una riunione, che si terrà martedì 25 agosto alle 18 in auditorium, per discutere degli aspetti organizzativi che riguardano l’avvio del servizio.

Le linee guida per la riapertura non presentano elementi di cambiamento strutturale, ma maggiori attenzioni di natura sanitaria, positivamente sperimentate nel servizio estivo da poco concluso. L’obiettivo, nella progettazione della ripartenza, è stato quello di garantire la frequenza al maggior numero di bambini possibile, rispettando sia le richieste delle famiglie rispetto all’orario di frequenza sia i protocolli sanitari fissati dal governo e dalla Regione.

Per poter assicurare un’adeguata riapertura dei servizi, sarà importante il coinvolgimento dei genitori attraverso ‘un patto di corresponsabilità’ concordando modelli di comportamento finalizzati al contenimento del rischio di diffusione del Covid. Fondamentale risulterà la sorveglianza e l’individuazione precoce di eventuali soggetti sospetti e/o positivi in stretta collaborazione con genitori, servizi per l’infanzia, medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e servizi di igiene e sanità pubblica.

All’incontro di martedì 25 agosto, potrà essere presente un solo genitore munito di mascherina.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

IL 21 AGOSTO QUESTO SITO COMPIE 8 ANNI. E’ stato un anno strano per tutti. Il Covid 19 ha stravolto la vita di ogni essere vivente provocando migliaia di morti, tantissimo dolore, sofferenza. Le testate giornalistiche italiane ed internazionali sono state in prima linea, Risonanze Mediatiche lo ha fatto in maniera locale, pacata, tranquilla, ma precisa, chiara come nello stile che caratterizza da sempre questa testata giornalistica che, durante questi 12 mesi, quando è stato possibile, ha raccontato anche altro della quotidianità occhiobellese spaziando dagli eventi alla politica, allo sport come è nella tradizione di questo portale che, virus permettendo, proverà a dedicarsi sempre di più alle novelle liete, leggere, ma interessanti, di questo comune polesano dove i residenti dimostrano di apprezzare il progetto informativo. Emerge dai “freddi” numeri delle visite (56000 in questo anno) sugli articoli nuovi, ma anche su quelli storici. Ma non solo dalle cifre. Ci sono diversi altri piccoli segnali che ripagano dell’impegno, dell’attenzione,  della serietà con cui quest’attività è svolta (in maniera libera, indipendente) intersecandola con le altre che caratterizzano la quotidianità, professionale e privata, di Andrea Di Natale che ringrazia pubblicamente tutti per la fiducia, la stima. La passione, l’entusiasmo non sono scemati. E’ inalterata la voglia di essere protagonista sul territorio sviluppando, in parallelo, il progetto dei video servizi curati con l’associazione Occhio Vigile.





Commenti