L’aperitivo letterario al via con “Le reggitrici”

Sedici racconti su donne ‘reggitrici’, donne di oggi e di altri tempi, vissute nelle terre della Transpadana ferrarese. La rassegna Aperitivo letterario ospita lunedì 7 settembre alle 17,45 nel giardino di fronte alla biblioteca, la giornalista e scrittrice Annalisa Boschini, capo ufficio stampa azienda Ulss 5, autrice di Le reggitrici (edizioni Apogeo).

L’opera raccoglie storie di donne dal quattrocento a oggi, figure che hanno saputo governare la casa e la vita soprattutto quando i rovesci della sorte hanno sconquassato ogni cosa. Il termine reggitrici, infatti, risale al verbo latino regere, cioè guidare, comandare, stare a capo, e così hanno fatto queste donne detentrici di un ruolo, sociale o domestico che sia, un ruolo conquistato, spesso sofferto, ma sicuramente unico. Figure umili, donne in carriera, contadine, medici, madri e amanti, tutte le reggitrici hanno la forza della conquista, dipanano i loro obiettivi e li raggiungono fra lo stupore di chi non crede nella volontà.

Durante la presentazione a cura dell’autrice, si terrà anche un reading a più voci di alcuni brani tratti dal libro.

L’aperitivo letterario prosegue il 14 settembre, sempre alle 17.45, con Carmen Barile, oncologa che ha raccontato in un libro la relazione tra medico e paziente, il 21 settembre sarà ospite Michela Fregona, autrice de La classe degli altri, chiuderà la rassegna Nicoletta Canazza il 28 settembre con il romanzo Selvaggio è il cuore, recentemente pubblicato.

L’aperitivo letterario è organizzato dal Comune di Occhiobello, assessorato alla Cultura, per i partecipanti è obbligatorio l’uso della mascherina.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

IL RACCONTO DEL PRIMO APPUNTAMENTO CULTURALE





Commenti