In un libro il quotidiano di un insegnante in un Ctp

Insegnare in un Ctp (centro territoriale permanente per l’educazione degli adulti) significa avere a che fare tutti i giorni con vite segnate dal fallimento. La classe degli altri (Apogeo editorie) di Michela Fregona, autrice bellunese ospite lunedì 21 settembre alle 17.45 all’Aperitivo letterario nel giardino esterno della biblioteca, è il quotidiano di una professoressa che ha di fronte ragazzi ‘pieni niente’: hanno il marchio della perdita, scrive Fregona, hanno lasciato per strada ‘la stima dei genitori, il posto che la società gli aveva destinato, l’interesse, l’amore per sè’. Ma sono proprio questi corsisti che l’insegnante non tralascia di ringraziare nel suo libro, per il ‘privilegio di poterli accompagnare’. All’incontro promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune, Michela Fregona racconterà le storie di ragazzi e adulti che sono tornati sui banchi per ricevere non solo un’istruzione, ma per tentare un minimo riscatto, una strada parallela, magari alternativa a quella difficile già percorsa. L’aperitivo letterario si conclude lunedì 28 settembre con la giornalista Nicoletta Canazza, autrice di Selvaggio è il cuore.

Premiazione dei concorsi Le parole del cuore e Ora tocca a me

Cinquanta elaborati tra disegni e racconti prodotti dai bambini durante le settimane in cui le scuole erano chiuse per la pandemia. Tutti i partecipanti ai due concorsi Le parole del cuore e Ora tocca a me, il primo che invitava a scrivere, il secondo a rappresentare graficamente, sono stati invitati venerdì 18 settembre alle 17.30 al campo sportivo di Occhiobello a una cerimonia di riconoscimento per avere inviato elaborati all’iniziativa dell’assessorato alla Cultura del Comune. I concorsi erano rivolti agli studenti dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado e, appunto, in cinquanta hanno risposto impegnandosi a raccontare emozioni e pensieri suscitati dallo scoppio delle pandemia. L’amministrazione comunale sarà presente all’incontro che si svolgerà nel rispetto delle misure di sicurezza anti Covid.





Commenti