Decisa la riduzione della Tari per le aziende

Con uno sconto sulla terza rata di dicembre della tassa rifiuti, l’amministrazione comunale va incontro alle attività commerciali e produttive che hanno subito i maggiori contraccolpi nel periodo di emergenza Covid. Il consiglio consiglio comunale ha approvato (11 voti favorevoli e 3 astenuti), le agevolazioni alle utenze non domestiche che hanno dovuto chiudere l’attività nel periodo di pandemia.

L’amministrazione applicherà uno sconto sulla rata in scadenza il prossimo 16 dicembre pari a una riduzione del 100 per cento della tariffa, sia sulla parte fissa che su quella variabile, limitatamente ai giorni di chiusura obbligatoria e/o volontaria a causa dell’emergenza e una riduzione del 100 per cento della sola parte variabile per il periodo durante il quale le attività sono state soggette, o hanno optato, per la sola riapertura parziale.

Lo sconto – spiega l’assessore al Bilancio Raffaele Ziosi -, sarà quindi commisurato ai giorni di chiusura e potrà arrivare fino a un massimo del venticinque per cento della tariffa annuale, in questo modo diamo seguito agli impegni presi con le aziende durante gli incontri estivi di Occhiobello riparte. Si tratta di una misura che tiene conto dell’effettiva minor produzione di rifiuti solidi urbani da parte delle aziende e soprattutto delle difficoltà a cui queste sono andate incontro dovendo chiudere per un certo periodo. Abbiamo, quindi, stimato – conclude l’assessore – che per le casse del Comune si tratterà di un impegno di 50000 euro”.

Le riduzioni saranno applicate agli esercizi che hanno presentato autocertificazione e che, alla chiusura dell’avviso, sono state circa duecento.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti