Fotocamere contro l’abbandono dei rifiuti

Contro le discariche abusive e per garantire il controllo ambientale, la Polizia locale si doterà di tre fotocamere mobili. Per un costo complessivo di 10.980,00 euro (Iva inclusa), coperto interamente da un finanziamento regionale, il territorio di Occhiobello e Stienta sarà meglio presidiato da tre dispositivi da attivare nei luoghi in cui si potrebbero verificare abbandoni impropri di rifiuti.

Il fenomeno dell’abbandono è purtroppo presente – spiega l’assessore all’Ambiente Enrico Leccese -, nella zona arginale e periferica verifichiamo una grado di inciviltà che va a incidere sulla qualità dell’ambiente e sull’andamento generale della nostra raccolta differenziata, è necessario risalire, tramite strumenti tecnologici, a chi ancora scambia l’ambiente per una discarica. Tali dispositivi sono un ausilio alle indagini sul campo che devono essere in ogni caso svolte dalle forze dell’ordine”.

Le fotocamere presentano caratteristiche tecniche di elevata funzionalità, in grado di garantire un’ottima qualità delle immagini, con sistema a infrarossi autonomo ad alta luminosità regolabile di intensità e durata via software, programmabile per fasce orarie, con sensore video ottimizzato per le ore notturne, facilmente installabile su palo ideale negli ambienti isolati che necessitano di una protezione affidabile ed invisibile. Le immagini delle fotocamere saranno registrate e visionate dalla Polizia locale che potrà pertanto avere a disposizione elementi utili a identificare i responsabili degli abbandoni.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

La redazione di Risonanze Mediatiche augura ai suoi lettori un Natale sereno, ricordandoci di rispettare sempre le prescrizioni anti Covid 19





Commenti