Bordin: “Promosse iniziative originali”

L’assessore alle Politiche Educative e Giovanili, Scuola, Cultura, Eventi e Sport Lorenza Bordin fa il punto sul 2020 appena terminato. “E stato un anno complicato causa pandemia che abbiamo comunque saputo affrontare con determinazione rispondendo con impegno alle tante esigenze straordinarie e mettendo in campo nuovi progetti. Solo grazie agli interventi condivisi tra amministrazione comunale e istituto comprensivo, associazioni di volontariato e sportive si è potuta affrontare l’emergenza pandemica nella comunità.

Dopo tanti anni abbiamo voluto far ripartire il consiglio comunale dei ragazzi, coinvolgendo tutta la popolazione scolastica del Comune dalla primaria alla secondaria anche con iniziative solidali come recentemente in occasione del Natale e abbiamo stimolato, in concomitanza con l’assegnazione delle borse studio ai nostri ragazzi, la loro partecipazione alla vita del paese.

Sono state promosse iniziative originali che hanno visto fiorire la creatività dei nostri studenti, culminate in un libro che abbiamo voluto stampare in numerose copie come memoria storica dei nostri giovani.

Abbiamo continuato a investire nella biblioteca riuscendo a lasciarla aperta per prestiti e restituzioni e acquistando tantissimi nuovi titoli e aderendo al Servizio Bibliotecario Provinciale, indispensabile per far fronte alle tante esigenze dei nostri cittadini lettori.

Gli aperitivi letterari che a marzo erano stati annullati per il lockdown, li abbiamo recuperati a settembre con apprezzate iniziative all’esterno, proponendo autrici del territorio.

Anche il progetto plastic free è proseguito, con la distribuzione, in collaborazione con AcqueVenete, alle scuole primarie di borracce ecologiche e con le iniziative di pulizia lungo l’argine del Po e nei parchi del territorio.

L’Amministrazione ha confermato inoltre il proprio contributo economico alla scuola materna Nanetti ed è stato attivato il servizio pedibus, progetto sano e sicuro per i bambini del nostro territorio che l’amministrazione comunale e l’istituto comprensivo intendono ulteriormente incentivare coinvolgendo nuovi volontari.

Per quanto riguarda lo sport, abbiamo formulato protocolli condivisi con le società sportive e l’istituto comprensivo per la riaperture delle palestre e predisposto accordi per riaprire in sicurezza anche la pista di pattinaggio in primavera. Per la piscina, stiamo cercando soluzioni con la società che la gestisce per riaprirla nei prossimi mesi, così come siamo al lavoro per agevolare investimenti per la creazione di nuove strutture sportive nel nostro territorio”.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti