Alberghini: “Un anno di lavoro intenso”

Un anno di lavoro intenso che ci ha visti impegnati tanto sull’emergenza sanitaria quanto su nuove progettualità del quotidiano. Abbiamo messo in campo iniziative sociali che stanno via via trasformando le vecchie politiche assistenziali in veri e nuovi progetti di vita per dare opportunità per uscire da condizioni di disagio grazie anche alla nuova graduatoria degli alloggi popolari: ottenuta con un innovativo e rigoroso sistema di punteggio essa mira a tutelare, tra le altre, le sempre più frequenti nuove problematiche come quelle dei padri separati e degli ultracinquantenni disoccupati. Nel 2020 si è arrivati all’assegnazione di 10 abitazioni, di cui 9 a nuclei famigliari italiani.

Si è mirato a responsabilizzare gli interessati al contatto con l’amministrazione elaborando linee guida fluide per la mobilità e per la creazione di un fondo di solidarietà per gli alloggi Erp, linee suggerite ma non imposte dalla nuova legge regionale; si è mirato altresì a responsabilizzare gli interessati al rispetto dell’utilizzo dei soldi pubblici a loro destinati con la costante segnalazione a Guardia di Finanza e Prefettura dei nominativi cui destiniamo aiuti economici affinchè possano essere effettuate le dovute verifiche e scoperti eventuali impostori.

Offrire pari opportunità, nel senso pieno del termine, a tutti i nostri cittadini è stato e sarà alla base delle nostre politiche sociali: abbiamo coinvolto la consulta della terza età perché il 2021 deve essere l’anno dell’uscita dall’isolamento che ha colpito così duramente i nostri anziani che meritano di tornare a socializzare e abbiamo attivato, primi nella provincia di Rovigo, un nuovo spazio sicuro all’interno della caserma dei Carabinieri di Santa Maria Maddalena per le/i superstiti di violenza domestica che anche nel nostro territorio sono spesso una realtà costante e sommersa verso cui continueremo a porre la nostra massima attenzione.

L’emergenza socio-economica causata dalla pandemia, poi, ci ha portati ad intervenire in aiuto di oltre 300 famiglie del Comune: abbiamo erogato buoni spesa per 70.000 euro e promosso e coadiuvato una lunga serie di iniziative a carattere solidale, cosa per cui riconosciamo il grande impegno degli uffici e il grande cuore dei nostri volontari.

Ora l’anno nuovo è iniziato e siamo pronti ad erogare a 150 nuclei famigliari altri buoni spesa da utilizzare presso i punti vendita del nostro territorio che hanno aderito”.

NOTA STAMPA DELL’ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI LORENZA ALBERGHINI





Commenti