Classe medie con “sorveglianza stretta”

Sono sottoposti a ‘sorveglianza stretta con frequenza scolastica’ gli alunni della prima C della scuola secondaria di primo grado di Santa Maria Maddalena. I ragazzi, quindi, secondo le ultime disposizioni del dipartimento di prevenzione dell’azienda Ulss 5, possono frequentare la scuola ma non possono riprendere la vita sociale fino all’esecuzione del tampone venerdì 19 febbraio.

Tale misura di prevenzione, è stata adottata a seguito di un caso positivo emerso in classe e dell’accertata negatività di tutti gli altri alunni. Essendo risultati negativi i contatti stretti nella classe, l’azienda sanitaria ha disposto la sorveglianza stretta che significa che i ragazzi della prima C potranno uscire da casa ed avere contatti con l’esterno solo per la frequenza scolastica in presenza. I ragazzi devono inoltre attendere il decimo giorno dal contatto, cioè il 19 febbraio, per eseguire tampone di fine sorveglianza. Saranno osservate, durante le lezioni, particolari misure organizzative e igieniche ad hoc.

Termina, invece, la quarantena preventiva per la classe quarta B di via King a seguito dell’accertamento, tramite tampone molecolare, di una falsa positività.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti