Avviata la distribuzione dei nuovi buoni spesa

L’amministrazione comunale ha affidato ai volontari della Protezione Civile la distribuzione dei buoni spesa, per una somma di oltre 26mila euro, ai nuclei famigliari residenti nel Comune che ne hanno fatto richiesta a seguito dell’emergenza Covid secondo i criteri previsti dal Decreto governativo “ristori ter”.

L’avviso pubblico, che si è chiuso il 19 marzo, ha visto presentate 156 domande di cui 12 sono risultate inammissibili perché prive di uno o più requisiti previsti dal bando. Le rimanenti 144 domande sono state suddivise in due gruppi: il primo, composto da 51 nuclei famigliari, ha incluso i beneficiari prioritari, coloro cioè che non avevano fatto precedente richiesta a seguito dell’avviso pubblico di dicembre 2020 e a cui è stata erogata la somma maggiore; il secondo, composto da ulteriori 93 nuclei famigliari, ha incluso coloro che avevano già usufruito del contributo per il bando precedente.

Si è voluto in questo modo – spiega l’assessore alle Politiche sociali Lorenza Alberghiniridistribuire i buoni spesa al maggior numero possibile di nuclei famigliari in difficoltà a causa dell’emergenza economico-sanitaria che dopo un anno è ancora così pressante, cercando soprattutto di arrivare a chi mai prima d’ora si era trovato in tali situazioni di vita, e a cui questa amministrazione è vicina”.

I buoni distribuiti potranno essere utilizzati solo per l’acquisto di generi alimentari e di prima necessità (prodotti per neonati, pulizia della casa, igiene personale, parafarmaceutici) e non possono essere spesi per l’acquisto di alcolici. L’elenco degli esercizi commerciali del territorio in cui è possibile utilizzare i buoni spesa è pubblicato sul sito del Comune.

http://www.comune.occhiobello.ro.it/media/appalti/2021/buoni%20spesa%20alimentari/elenco_esercizi_commerciali_aderenti.pdf

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

La redazione di Risonanze Mediatiche augura una serena Pasqua a tutti





Commenti