Una riqualificazione dal valore di 8 milioni di euro

Il Comune di Occhiobello ha partecipato all’avviso, rivolto agli Enti Locali delle province di Padova e Rovigo e sostenuto dalla Fondazione CARIPARO in collaborazione con la società Sinloc, inerente l’attività di supporto relativo alla ricerca di linee di finanziamento per progetti di rigenerazione urbana e mobilità sostenibile.

Abbiamo voluto puntare su questa opportunità perchè crediamo fortemente nella necessità di riqualificare l’area commerciale della via Eridania negli anni passati l’abbandono e il degrado dell’area sono stati elementi determinanti nell’affossare una zona che invece ha tutte le caratteristiche per rilanciarsi”, afferma il Sindaco Sondra Coizzi. “Da quando mi sono insediata non ho mai smesso di adoperarmi per agevolarne la rinascita coinvolgendo investitori privati che hanno trovato in Occhiobello un Municipio attento e disponibile al tema dello sviluppo ecosostenibile e della creazione di posti di lavoro, dall’intervento infrastrutturale in corso con la rotonda di fronte al Lidl all’incessante lavoro per fare finalmente partire la ZLS, dalla costante attenzione al recupero dell’Outlet a quello ormai imminente dell’ex Mercatone, dal recupero dei contatti con Veneto Strade per una prossima serie di asfaltature, all’aver creduto nel progetto regionale Distretto Eridania, fino alla ricerca di opportunità di finanziamenti, come questa di CARIPARO. Sappiamo che non sarà facile, il territorio coinvolto è ampio e sicuramente anche il padovano avrà comuni importanti che parteciperanno in forza all’avviso, ma il nostro progetto, scaturito da un concorso di idee eseguito negli anni passati e lasciato a lungo in un cassetto, vale oltre 8 milioni di euro e se non sarà stavolta sarà la prossima, anche perchè Occhiobello è in prima fila nell’adoperarsi affinchè il Polesine, dopo la liquidazione di Consvipo, si doti di una società partecipata finalmente in grado di offrire ai comuni la ricerca e la predisposizione di bandi europei, ministeriali e regionali e poter usufruire delle opportunità irripetibili che il Recovery Plan offre all’Italia.”

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti