Un progetto provinciale per la transizione digitale

Occhiobello aderisce a un protocollo di intesa con la Provincia e gli altri Comuni del Polesine a sostegno della transizione digitale. La giunta ha approvato il protocollo che consentirà alla Provincia di presentare al Ministero dello Sviluppo economico una domanda di agevolazione per la realizzazione del ‘progetto di fattibilità per la transizione digitale del Polesine a sostegno dello sviluppo del tessuto imprenditoriale del basso Veneto’. Si tratta, quindi, di un intervento pubblico di area vasta le cui positive ricadute saranno a beneficio delle imprese e dei Comuni riuniti nei Patti territoriali, cioè accordi tra enti per interventi di sviluppo locale.

I finanziamenti ministeriali, dell’importo di circa 10 milioni di euro, in particolare, sono indirizzati a progetti pilota volti allo ‘sviluppo del tessuto imprenditoriale territoriale, anche mediante la sperimentazione di servizi innovativi a supporto delle imprese, valorizzando modelli gestionali efficienti e pregresse esperienze positive dei soggetti responsabili nell’ambito dei Patti territoriali’.

Responsabile di tali Patti della provincia di Rovigo è l’azienda strumentale As2 che presenterà un progetto pilota affinché imprese, enti locali e cittadini possano disporre di strumenti digitalizzati e innovativi.

La Provincia, dunque, qualora la proposta al Mise di transizione digitale sia selezionata, intende inserirla nel progetto pilota nell’area di riferimento dei Patti territoriali.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti