L’amministrazione si sta impegnando per la qualità degli spazi pubblici


Dopo anni è stata tolta buona parte delle scritte che imbrattavano alcuni muri della palestra di via King. Dai social ho appreso che qualcuno ha commentato che “è stata solo ripulita la lavagna” e che tra qualche giorno saremo daccapo ed è stato suggerito di mettere le telecamere, ed è qui che mi chiedo: ma abbiamo davvero la necessità di sapere che c’è un grande occhio che monitora il paese per essere obbligati a comportarci in maniera civile? Oltretutto con un costo a carico di tutta la comunità? E’ possibile che le persone non abbiano a cuore la cosa pubblica? Che si violi un luogo solo perché si trova una porta aperta o si imbrattino i muri o si rompano giochi e panchine nei parchi solo per il gusto di farlo? Ritengo che il mantenimento del decoro urbano sia una responsabilità di ogni cittadino e soprattutto sia una questione di educazione, di civiltà e rispetto nei confronti di tutti. Non dimentichiamo che esistono sanzioni per chi deturpa o imbratta il patrimonio.

Questa amministrazione si sta impegnando per intervenire sulla qualità degli spazi pubblici, sulla loro vivibilità ma non è sufficiente se non ci impegniamo tutti e credo che più che mai sia necessaria una sinergia che consenta di agire in modo unitario. Faccio pertanto appello a tutta la società civile, alle famiglie, alla scuola e all’intera comunità perché si possa fare squadra e venga assunta da tutti la responsabilità per migliorare il nostro paese.

COMUNICATO STAMPA assessore ai Lavori pubblici MONICA VIARO





Commenti