Coizzi: “Dobbiamo diffondere la cultura del rispetto”

Dobbiamo diffondere la cultura del rispetto, dobbiamo partire dall’educazione dei giovani e quindi dalla prevenzione”. Il sindaco Sondra Coizzi è intervenuta al convegno promosso dalla commissione Pari opportunità del Comune di Occhiobello sul profilo dell’uomo maltrattante per comprendere le cause ed evitare gli effetti. Hanno relazionato al convegno che si è tenuto in auditorium il 7 aprile, l’avvocato Roberto Minozzi, socio Aiaf e componente della commissione comunale, Michele Poli, responsabile del centro uomini maltrattanti di Ferrara e Marco Cestaro, maresciallo dei Carabinieri comandante della stazione di Occhiobello.

E’ stato il primo di altri incontri che faremo sul tema della violenza di genere e delle pari opportunità – ha detto il sindaco -, in quanto scopo della commissione è sensibilizzare sui temi che riguardano tutti, e la violenza sulle donne, così come l’analisi di chi sia l’uomo maltrattante, sono un primo passo per diffondere una maggiore consapevolezza tra le persone”.

Al termine degli interventi, si è aperto un dibattito con il pubblico che ha rivolto domande interessate agli esperti in merito ai percorsi che vengono attivati al centro uomini maltrattanti ferrarese.

Servizi sociali, al rinnovo il comodato d’uso con Pmg per la mobilità garantita

Il Comune rinnova l’adesione al progetto di mobilità garantita con Pmg Italia. La giunta ha approvato la prosecuzione del contratto di comodato d’uso gratuito al Comune di una vettura con cui, nell’ambito dei servizi sociali, svolgere il trasporto verso strutture sanitarie e riabilitative per visite mediche, esami specialistici, prelievi. La mobilità garantita è un servizio che, negli anni, ha assunto dimensioni rilevanti sia per il numero di utenti sia per la molteplicità delle destinazioni richieste, e continua a essere dedicato a persone anziane e in difficoltà per condizioni fisiche, psichiche, sociali o familiari. Il contratto di comodato d’uso con Pmg Italia per la concessione della vettura, avrà la durata di quattro anni.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti