Lavori alle fermate dei bus

Fermate del trasporto pubblico da riqualificare o creare ex novo tra Occhiobello e Santa Maria Maddalena. I lavori rientrano nel progetto di Eridania Distretto, hanno ricevuto un cofinanziamento regionale e, per quanto riguarda Occhiobello, costeranno 104 mila euro, mentre altri 32mila saranno destinati a Stienta che condivide con Occhiobello Eridania Distretto.

Il progetto prevede un intervento di riqualificazione urbana su, complessivamente, quindici fermate ma, in alcune, i lavori saranno più complessi: in via Roma secondo tronco sarà spostata la fermata vicino al parcheggio, allargato il marciapiede esistente, abbattute le barriere architettoniche e inserita una pensilina; un intervento analogo sarà fatto in via Roma di fronte alla chiesa; in via Savonarola avverrà la sostituzione della palina e sarà rifatta la segnaletica orizzontale, come nelle altre fermate di via Roma. A Santa Maria Maddalena, sarà realizzata una nuova fermata con marciapiede e pensilina in zona Lidl, in via Eridania saranno sostituite le paline, rifatta la segnaletica orizzontale, abbattute le barriere architettoniche e inserita una pensilina per la fermata di fronte alla farmacia Bulgarelli; al capolinea del centro sarà sostituita la pensilina e abbattute le barriere architettoniche.

Attraverso i lavori di adeguamento delle fermate per il trasporto pubblico su gomma – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Monica Viaro – si è avviato un percorso di miglioramento generale dello standard di sicurezza e accessibilità richiesto anche dalla normativa. I fondi attraverso i quali è possibile questo primo intervento arrivano dalla Regione e ci permettono di adeguare una parte delle fermate. Nel progetto tutte le fermate erano state inserite per un riammodernamento e riqualificazione ma l’aumento dei prezzi delle materie prime ha portato a una scelta rispetto l’intervento, scelta effettuata grazie anche a un lavoro di rilevazione dati fatta dai volontari di Occhio Civico con il quale si sono individuate le fermate maggiormente utilizzate dai cittadini. Se è vero che le fermate sono il biglietto da visita del servizio che si vuole offrire per incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici è necessario che queste comprendano tutte quelle dotazioni che consentano di agevolare il passeggero in attesa”.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO





Commenti