Un pomeriggio diverso con il “Mercatino dei ragazzi”

Un pomeriggio nuovo, inedito per i partecipanti al “Mercatino dei ragazzi”, organizzato dalla Pro Loco Occhiobello Santa Maria Maddalena con il patrocinio del comune e la collaborazione dell’associazione Occhio Civico e del locale Istituto Comprensivo. “Da anni proponiamo il mercatino natalizio e quello mensile dell’antiquariato e dell’hobbismo che sono rivolti principalmente agli adulti. Ci è stato fatto notare – svela il presidente Paolo Urruche poteva essere originale farne uno in cui i protagonisti assoluti fossero i bambini come avviene, per esempio, a Bologna. L’idea ci è piaciuta e ci siamo attivati per pianificarlo nel migliore dei modi presso l’anello di pattinaggio di via King. Causa le avverse previsioni meteo domenica 29 maggio non si è potuto tenere e lo abbiamo rinviato ad oggi. Il “ponte” del 2 giugno ha penalizzato alcuni espositori, ma nel complesso è riuscito bene”. I piccoli erano molto felici, entusiasti di poter esporre propri oggetti di vario tipo (modellini di automobili, pupazzi dei cartoons, bambole, figurine dei calciatori e non solo, magliette, riviste, gli intramontabili fumetti di Topolino, libri) che sono stati scambiati con propri coetanei accorsi dopo aver visionato le locandine oppure grazie al passa parola. Contenti anche i genitori che hanno visto i pargoli impegnati in un’iniziativa nuova. Da loro sono giunti complimenti, suggerimenti per nuove edizioni che saranno sicuramente programmate dalla Pro Loco. “Abbiamo un calendario fitto di impegni (sabato 18 la Sagra di Sant’Eurosia a Baccanazza, in definizione la tradizionale Fiera di luglio e tanti eventi ancora), ma – sottolinea – visto il riscontro odierno promettiamo di riproporlo facendo tesoro delle proposte ricevute e di alcune idee che abbiamo. E’ stato un’occasione di incontro, di socializzazione, di spensieratezza per tutti, di tuffo nel passato per gli adulti, ma anche di scoperta di giochi nuovi per chi non ha figli. Ringraziamo i presenti”. Sorpresa finale l’attestato di partecipazione che è stato consegnato ai piccoli espositori che avrebbero prolungato ad oltranza questo piacevole pomeriggio nuovo, inedito.





Commenti