Venerdì la “Notte bianca delle biblioteche”

Per la notte bianca delle biblioteche, laboratorio creativo e gruppo di lettura venerdì 9 settembre alla biblioteca di via King, aperta dalla 15 alle 19. L’appuntamento che dal 2011 coinvolge le biblioteche comunali e il servizio bibliotecario provinciale, intende incentivare la promozione della lettura attraverso eventi e proposte che coinvolgano anche i più piccoli.

Per i bambini, infatti, sarà organizzato, a cura di Antonella Antonellini, il laboratorio Dagli argini, miti e racconti delle nostre montagne, che consiste in una breve escursione a piedi con partenza alle 16.30 da piazza Maggiore a Santa Maria Maddalena per raggiungere la spiaggia della ‘Giarina’ dove verranno narrate storie della tradizione polesana. Al termine, i bambini saranno coinvolti in un laboratorio creativo con i legnetti levigati recuperati sulla spiaggia. L’evento è rivolto a un massimo di quindici bambini dai cinque anni compiuti, accompagnati da un genitore, la partecipazione è gratuita, ma la prenotazione obbligatoria (biblioinfo@comune.occhiobello.ro.it, 0425757860). In caso di maltempo l’iniziativa si terrà in biblioteca.

La notte bianca delle biblioteche sarà anche l’occasione per la ripartenza del gruppo di lettura che, dalle 18, si riunirà per discutere del romanzo Il segreto del bosco vecchio, di Dino Buzzati, giornalista e scrittore di cui quest’anno ricorrono i cinquant’anni dalla morte. In biblioteca, copia de Il segreto del bosco vecchio è disponibile al prestito.

La biblioteca, inoltre, ha riaperto il 1 settembre con orario: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18, martedì, giovedì e sabato dalle 9 alle 12.

Per informazioni: biblioteca comunale di Occhiobello, 0425/757860, biblioinfo@comune.occhiobello.ro.it.

UFFICIO STAMPA COMUNE DI OCCHIOBELLO

RISONANZE MEDIATICHE HA APPENA COMPIUTO 10 ANNI, un traguardo importante per una realtà nata nei Campi Flegrei e, dopo un breve periodo di sospensione, è rinata, nel novembre 2018, nel Polesine ed in particolare ad Occhiobello dove la popolazione sta progressivamente apprezzando sempre di più il lavoro di informazione preciso, chiaro, libero, indipendente





Commenti