“Il conguaglio sarà solo per le eccedenze nel 2023”

L’interessamento e le proposte che ho formulato al Consiglio di bacino e a Ecoambiente per andare incontro ai cittadini in seguito all’introduzione della Tarip, hanno avuto un esito positivo.

Dal 2023 è cambiato il calcolo della tariffa che tiene conto del numero dei componenti del nucleo famigliare invece della metratura abitativa ed è stato introdotto il numero di svuotamenti annuali associato al numero dei componenti il nucleo famigliare per il secco non riciclabile, uguale per ogni Comune dell’intera provincia di Rovigo.

La riduzione da 14 euro a 9,80 euro per chi avesse conferito, nel 2023, il secco oltre il numero di svuotamenti consentiti, posso dire sia il frutto di una mia mediazione che ha tenuto conto dell’impossibilità di azzerare il costo dei conferimenti eccedenti, come avevo richiesto inizialmente, per non mettere in crisi il piano economico previsto. È anche vero che, in base a stime compiute da Ecoambiente su tutti i Comuni coinvolti, solo il 5% delle utenze ha esposto il bidone del secco oltre il dovuto e ciò significa che i cittadini hanno recepito le corrette indicazioni divulgate durante le campagne informative. Sottolineo che il conguaglio da 14 euro a 9,80 sarà consentito solo per le eccedenze nel 2023.

Ho ottenuto, inoltre, che dal 2024 gli assorbenti igienici femminili potranno essere conferiti all’ecocentro dove vi sarà un contenitore dedicato. Ecoambiente ha accolto le richieste di correttivi proposte anche da altri sindaci riguardanti le lettiere non compostabili e l’aumento a sette del numero di fascine di ramaglie conferibili negli stessi passaggi.

Il Comune e l’ufficio ambiente sono sempre in contatto con il gestore per ottenere soluzioni rispetto agli eventuali disservizi.

Ritengo che sia dal punto di vista economico sia dal punto di vista pratico, questi due interventi abbiano risposto a precise richieste dell’utenza e dimostrino la capacità di andare incontro ai cittadini che si sono trovati a modificare la frequenza di esposizione dell’indifferenziato.

COMUNICATO STAMPA sindaco di Occhiobello SONDRA COIZZI





Commenti