Uniti, insieme per la crescita di Occhiobello

www.occhiobellocommercia.it è il sito internet voluto da alcuni commercianti locali “per dare la possibilità a tutti i cittadini di raggiungere più facilmente ogni prodotto e far sì che le risorse economiche presenti sul territorio non vengano disperse nelle realtà vicine”. Un’iniziativa pubblicitaria e non solo che, nelle settimane di pianificazione, ha attratto l’attenzione di 70 tra esercenti e professionisti che hanno aderito ad un progetto, non unico, presente con altre modalità in diverse zone, ma calato perfettamente nella realtà locale che, come altre sta “vivendo un momento duro conseguenza della pandemia da Covid 19, ma che necessità di visibilità, di rilancio”. “Un’idea che avevo sin dalla scorsa campagna elettorale e – esordisce Marcello Cauduro – ritenendola valida ho voluto ugualmente attuarla. Non voglio sminuire l’attività del Comune, ma ho voluto fare qualcosa per il paese, per la sua crescita. Qui sono nato, cresciuto, vivo, lavoro ed ho un amore viscerale per questa terra in cui si può fare tanto non solamente seguendo l’evolversi della ZLSR che è importante, ma riguarda solo determinati settori. Noi ci rivolgiamo ad altri che ad essa non possono aderire”. Il riferimento è ai negozianti in vari ambiti (bar, pasticcerie, ristoranti, pizzerie, abbigliamento, calzature, ma anche farmacie, tabaccherie, circoli, centri benessere), ai liberi professionisti (commercialisti, avvocati, agenti immobiliari), alle piccole imprese (idrauliche, elettricisti, muratori, officine meccaniche) che hanno un proprio spazio in cui presentare la propria attività (con annesso indirizzo, recapito telefonico e/o mail). “E’ basato sul principio della concorrenza paritaria – spiega insieme al collega Mattia Panzani – ovvero sono tutti sullo stesso piano, non c’è differenza. Sono state create delle macroaree solo per facilitare la ricerca all’utente. La pubblicità non si elimina l’un con l’altro, ma si somma. Vogliamo che ci sia una concorrenza sana, non spietata, basata sul far emergere i propri punti di forza che possono anche innescare forme di collaborazione. Tutto è possibile ed utile ad una zona in cui già ci sono troppi scheletri abbandonati”. Sono numerosi i capannoni inutilizzati o i locali chiusi per la crisi odierna, per quelle precedenti e per la scarsa fiducia nel futuro che dipende dalle istituzioni, ma anche da noi stessi che dobbiamo essere attivi, vicini al nostro paese. Tutti possono scaricare il coupon presente sul portale e recarsi in uno dei negozi di questa rete. “L’esercente si impegnerà, poi – illustrano – a fare uno sconto, un omaggio al cliente. Internet è ormai familiare a tantissimi, ma confidiamo nei giovani che lo spieghino ai nonni. Con le promozioni saranno incentivati a spendere sul territorio premiando gli investimenti dei commercianti che si sono messi in gioco con questo progetto con cui vogliamo dimostrare che Occhiobello ha le spalle larghe, forti” e cerca di risollevarsi. La rete è sempre aperta, quanti vogliano entrarvi o ricevere ulteriori informazioni possono scrivere a info@occhiobellocommercia.it o compilare il form presente sul sito. “Le adesioni odierne sono superiori alle nostre aspettative iniziali, ma – riferiscono – ci sono altre realtà, più o meno note, che hanno voglia di esporsi. A tutte possiamo anticipare che dal 1° gennaio sarà online la versione ufficiale del portale che sarà divisa in 3 parti: cosa stai cercando, la mappa delle attività ed una sezione dedicata alle offerte di lavoro così da aiutare quanti né stanno cercando uno o vogliono intraprendere un nuovo percorso. Ovviamente, a parità di valore, saranno privilegiate le maestranze locali” perché il fine primario è la crescita del paese che passa anche attraverso quest’iniziativa a lungo termine. “Il sogno è creare una vera associazione dotata di un manager che – annunciano – sia capace di reperire fondi interpretando bene i bandi europei le cui risorse spesso non sono sfruttate proprio perché non sono compresi. Un professionista che operi per i membri, per i cittadini, per il paese in occasione della Fiera, del Natale o di altri eventi”. Una persona attiva, sveglia di mente, veloce, pronta a cogliere l’attimo, l’occasione giusta per la crescita di Occhiobello.





Commenti